SMART EVOLUTION

Auto elettrificate, per Ford il 2020 è l'anno della svolta

Il prossimo sarà l'anno della rivoluzione nella mobilità: le novità di Ford

Le auto elettriche stanno arrivando: il 2020 è l’anno in cui secondo molti analisti assisteremo all’inizio della rivoluzione nella mobilità, con gli EV (electric vehicles) che cominceranno a rosicchiare davvero quote di mercato alle vecchie motorizzazioni termiche, benzina e diesel.

Molti dei costruttori stanno per lanciare nuovi modelli, che si posizioneranno in diverse fasce di mercato. Parallelamente, anche nel settore dei veicoli commerciali a partire dall’anno prossimo vedremo sempre più mezzi 100% elettrici circolare per le strade delle nostre città.

La particolarità di questo modello è la batteria: non si hanno ancora i dati ufficiali, ma Ford annuncia che il suo SUV elettrico potrà percorrere fino a 600 chilometri (calcolati con il nuovo ciclo WLTP) con una sola carica. Ciò vuol dire addio ansia da ricarica, perché 600 chilometri di autonomia permettono di effettuare anche viaggi lunghi e di guidare per ore prima di dover ricaricare. Tra l’altro, il SUV Ford sarà compatibile con la ricarica rapida, quindi per fare il pieno alle batterie non servirà più una notte intera, ma potremmo cavarcela anche con una manciata di minuti.

Spostarsi ad emissioni zero, senza far rumore e senza inquinare l’atmosfera sarà quindi possibile sia per brevi tratti che per lunghi viaggi in autostrada. Ma non solo: se si sceglierà di ricaricare l’auto dalla wall box casalinga si abbatteranno i costi sostenuti e percorrere 1 chilometro con auto elettrica sarà più conveniente rispetto alle auto con motore termico. Le auto elettriche, infatti, sono già oggi più efficienti rispetto a quelle con motore diesel o benzina e se il kWh costa poco (come nel caso delle ricariche domestiche) la differenza nei costi chilometrici rispetto ai motori diesel o benzina è notevole.

 

Infine, guidare un’auto elettrica permette di aggirare la gran parte dei blocchi del traffico nelle città italiane, che sono sempre più alle prese con i problemi causati dallo smog. Ed è anche comodo, perché un EV non fa rumore, non vibra e si guida senza stress visto che non ha il cambio. La grande coppia del motore elettrico, poi, permette di effettuare sorpassi in scioltezza.

Tutti questi vantaggi saranno presto disponibili per il grande pubblico. Nel frattempo, però, le case costruttrici stanno immettendo sul mercato una gamma ibrida che farà da ponte tra il vecchio motore termico e il nuovo motore elettrico. Accoppiando un motore diesel o benzina ad uno elettrico, infatti, si possono abbattere notevolmente le emissioni, risparmiare sui consumi e, con alcune tecnologie ibride, percorrere decine di chilometri in modalità 100% elettrica.

Ford, da questo punto di vista, ha una strategia tra le più complete: 17 modelli ibridi, dotati di tutte e tre le tecnologie ibride disponibili. Cioè la mild hybrid (detto anche “ibrido leggero” e che Ford venderà col nome di EcoBoost Hybrid e EcoBlue Hybrid), ibrido classico e ibrido plug-in alla spina. Dal 2020, quindi, la mobilità inizierà a diventare veramente più sostenibile.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963