whatsapp-ikea-500-euro Fonte foto: Siarhei Dzmitryienka / Shutterstock.com
SMART EVOLUTION

Buono Ikea da 500 euro, la bufala corre su WhatsApp

Una nuova catena di Sant’Antonio ha preso di mira WhatsApp: si riceve un messaggio che assicura di ricevere un buono da 500 euro se si risponde a 4 domande

24 Gennaio 2018 - Inizia una nuova settimana e i truffatori tornano all’azione su WhatsApp. Dopo la catena di Sant’Antonio che annunciava il ritorno di WhatsApp a pagamento a meno che il messaggio non venisse condiviso con i propri amici, è tornato a diffondersi il messaggio-truffa sul buono regalo di Ikea.

Non è la prima volta l’azienda svedese viene presa a pretesto per truffare gli utenti. Con la scusa di regalare un buono da 500 euro da utilizzare per acquistare i mobili, i truffatori riescono a ottenere l’indirizzo di posta elettronica dell’utente e lo iniziano a bombardare di e-mail spam contenenti anche virus e malware. La diffusione del messaggio è cominciata nel weekend tra il 20 e il 21 gennaio e ha raggiunto il picco durante la settimana. Di per sé il testo del messaggio è molto semplice: “Hai visto mai… pensavo che era una fregatura e invece l’ho appena preso!” seguito da un link. Premendo sul link si viene indirizzati su un sito che sembra quello di Ikea, ma che in realtà è gestito dai truffatori.

Come agisce la truffa del buon Ikea da 500 euro

La strategia utilizzata dai truffatori non ha nulla di diverso rispetto ad altre Catene di Sant’Antonio diffuse in passato. Nel caso in cui l’utente clicchi sul link presente nel messaggio, si verrà indirizzati verso una nuova pagina dove dovremo rispendere a quattro domande. Completato il test, bisognerà inviare lo stesso messaggio a 15 contatti su WhatsApp e poi si potrà richiedere il buono fornendo il proprio indirizzo e-mail. E qui scatta la truffa. Non riceveremo nessun buono, ma solamente e-mail spam contenente virus e malware.

Come riconoscere la truffa

Gli indizi per riconoscere che si tratta di una truffa sono tantissimi. A partire dal fatto che l’italiano utilizzato per il messaggio non è perfetto. E poi basterebbe un po’ di attenzione nell’analisi della URL. Anche se sembra essere quella ufficiale di Ikea, in realtà non lo è. Inoltre, la stessa Ikea si è affrettata a smentire l’esistenza del buono da 500 euro attraverso un comunicato sul proprio sito internet “IKEA ITALIA RETAIL S.R.L. segnala la sua totale estraneità riguardo all’invio di e-mail o di messaggi tramite sistemi WhatsApp Messenger o Facebook Messenger aventi per oggetto “Buono spesa IKEA da 150 Euro”, “Buono spesa IKEA da 900 Euro”, “Buono IKEA da euro 500”, “Voucher 75€ per anniversario IKEA 75 anni”.”

Contenuti sponsorizzati