accendere-pc Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come velocizzare l'accensione del PC

Alcune app e l'uso di un hard disk con molti dati salvati al suo interno possono rallentare l'accensione del nostro PC, ecco come risolvere questo problema

Alle volte può capitare che il nostro computer impieghi più tempo del dovuto ad accendersi e a diventare operativo. Questo è un notevole disagio specie se per lavoro cerchiamo un dispositivo veloce. Per fortuna se usiamo un PC con Windows 10 possiamo porre rimedio a questo problema con pochi click.

La buona notizia è che Windows 10 ha un manager per le applicazioni d’avvio che è in grado di informarci se alcuni programmi rallentano la corretta accensione del computer. Per accedere allo Startup Manager basta fare click con il pulsante destro del mouse sopra la barra delle applicazioni (quella che si trova in basso sul nostro desktop). A questo punto apparirà un menu e noi dovremo cliccare sulla voce Gestione attività. Fatto questo apparirà una nuova pagina con una serie di sezioni. Noi dobbiamo recarci su quella denominata Avvio. Qui troveremo una lista della app che hanno un impatto basso, medio o alto sui tempi d’accensione del nostro computer.

Disabilitare le app

Disabilitare un programma che rallenta eccessivamente l’accensione del PC è davvero semplicissimo. Dalla lista Avvio nella Gestione attività possiamo cliccare sopra l’app che sta riducendo le prestazioni e poi premere in basso disabilita, oppure cliccare con il tasto destro del mouse sul nome del programma e dal menu a scomparsa selezionare la voce Disabilita. In questo modo il PC si accenderà molto più velocemente e noi potremo subito utilizzarlo. Attenzione, disabilitare le app dalla barra delle applicazioni non significa non poterle poi attivare in seguito. Semplicemente non saranno pronte all’uso una volta acceso il PC.

Abilitare l’avvio rapido

Per migliorare ulteriormente le prestazioni del computer all’accensione possiamo attivare l’avvio rapido. Per farlo basta andare sul menu Start premendo l’icona di Windows presente in basso a sinistra sul nostro desktop. Qui cerchiamo e clicchiamo su Impostazioni. A questo punto nella pagina che si aprirà noteremo al centro una barra per le ricerche, lì dobbiamo scrivere “impostazioni di alimentazione e sospensione”. Nella pagina che si aprirà dobbiamo cliccare su Impostazioni correlate. A questo punto apparirà una nuova finestra e quindi dovremo cliccare sulla dicitura “Specifica cosa avviene quando si preme sul pulsante di alimentazione”. Fatto questo verremo reindirizzati su un’ulteriore nuova pagina. Qui mettiamo la spunta alla voce Attiva Avvio Rapido Windows 10. E confermiamo l’operazione selezionando Salva Cambiamenti.

Disattivare App in background

Per velocizzare l’accensione, ma anche per migliorare le prestazioni e diminuire il consumo della batteria del portatile, il consiglio è quello di disattivare le app che funzionano in background. Ovvero che restano attive anche quando non usiamo quel particolare servizio. Per riuscirci dobbiamo andare al Centro Notifiche, la piccola sezione a forma di messaggio in basso a destra sul nostro schermo. Qui clicchiamo sul pulsante risparmia batteria. Questa funzione oltre a diminuire la luminosità dello schermo chiuderà anche le app che stanno girando in background. Attenzione però, funziona solo se il PC non è attaccato alla corrente elettrica.

Modificare il BIOS

Per accelerare l’accensione del PC possiamo anche modificare il BIOS. Il Basic Input-Output System (acronimo BIOS) in informatica, è un insieme di routine software, generalmente scritte su memoria ROM, FLASH o altra memoria non volatile, che fornisce una serie di funzioni di base per l’accesso all’hardware del computer e alle periferiche integrate. Quando installiamo per la prima volta il PC il BIOS viene configurato automaticamente per “renderci le cose più semplici”. Possiamo comunque modificare in ogni momento queste impostazioni. Per accedere al BIOS esistono diversi metodi, questo perché le schede madri di diversi produttori possono utilizzare differenti metodi per accedere al BIOS. Solitamente basta premere il tasto DEL (o Canc a seconda del layout della tastiera) o F8 durante l’accensione del PC. Ma nel caso questa tecnica non dovesse funzionare basta guardare nel manuale della scheda madre. Una volta entrati nel BIOS non ci resta che attivare la funzione Avvio Rapido e spostare il disco rigido in cima all’elenco di priorità di avvio. In questo modo il computer impiegherà pochissimo tempo per essere operativo.

Installare un SSD

L’hard disk può rappresentare una delle cause principali dei rallentamenti del nostro computer durante l’accensione. Per questo motivo potremo pensare di sostituire il disco rigido con un SSD, o unità a stato solido. Questo strumento ha tempi di lettura molto più veloci rispetto al classico hard disk e aiuta a migliorare le prestazioni del nostro PC.

Contenuti sponsorizzati