Batteria computer portatile Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come controllare lo stato della batteria del PC su Windows

Un semplice comando Windows vi consente di scoprire lo stato di salute della batteria del laptop e quale l'autonomia residua dell'accumulatore

5 Gennaio 2020 - Le batterie agli ioni di litio di smartphone e computer portatili non hanno una vita infinita. Come ormai è noto, gli accumulatori che troviamo nei nostri dispositivi elettronici (ma anche nelle auto elettriche) hanno un numero di cicli di carica limitato, determinato dalla loro composizione chimico-fisica e dal loro funzionamento.

Insomma, per quanto possiamo essere bravi e accorti, quella che potremmo definire come “aspettativa di vita” delle batterie è segnata sin dal momento in cui sono prodotte. Certo, alcuni trucchi ci consentono di far durare di più la batteria, e poter mantenere la loro capacità di accumulare energia. Arriverà un momento, però, nel quale la carica accumulata sarà sempre inferiore, e così l’autonomia dello smartphone o del PC andrà via via scemando. Per questo motivo, è fondamentale conoscere gli strumenti che i vari sistemi operativi mettono a disposizione per conoscere lo “stato di salute” delle batterie e i cicli di carica residui.

Windows 10, ad esempio, mette a disposizione un semplice comando che consente di ottenere dati e informazioni approfondite sullo stato della batteria. Grazie al report che verrà generato si potrà analizzare la situazione nel dettaglio e agire di conseguenza.

Come generare il report sullo stato di salute della batteria con Windows

Per ottenere il report sullo stato della batteria di un PC Windows non sono necessarie grandi conoscenze tecniche. Anzi: l’operazione è alla portata praticamente di chiunque: basterà inserire il giusto comando e attendere qualche istante. Per avviare il “check up” dell’accumulatore del portatile Windows bisogna aprire una finestra del Prompt dei comandi cliccando con il tasto destro sul menu start, scegliendo la voce “Esegui” e digitando la stringa “cmd” in corrispondenza del campo “Apri”.

All’interno della finestra che si apre, digitate la stringa powercfg /batteryreport e pigiate sul tasto “Invio” della tastiera. Dopo una manciata di secondi comparirà una seconda stringa sulla finestra che vi avviserà della creazione del report e della cartella dove potete trovarlo. Dopo averlo aperto, basterà leggere le primissime righe per scoprire quale sia lo stato di salute della batteria: nella sezione “Installed battery”, infatti, troverete il numero di cicli di carica della batteria, la carica massima supportata e quella che l’accumulatore ancora supporta nel momento in cui avete effettuato il test.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963