Fila di VHS Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come convertire videocassette in digitale

Avete vecchie videocassette e vorreste digitalizzarle? Basta una chiavetta per riversare il contenuto in digitale e un po' di tempo a disposizione

30 Luglio 2019 - Se sei un amante del digitale, ma non esattamente “nativo“, è assai probabile che in casa tu abbia quello che ormai è a tutti gli effetti un pezzo di modernariato: il videoregistratore VHS. E, se ce l’hai, allora hai anche un bel po’ di vecchie videocassette analogiche con dentro i tuoi ricordi personali o vecchi film registrati dalla TV.

È giunto il momento di convertire queste vecchie videocassette VHS in digitale, per evitare che il tempo divori i ricordi della tua infanzia e adolescenza. La buona notizia è che, mentre in passato servivano complesse e costose attrezzature per digitalizzare i flussi audio/video provenienti da un videoregistratore VHS, oggi si fa tutto con due soli strumenti: il videoregistratore stesso e una chiavetta USB per la cattura video (che si trova online anche a meno di 100 euro).

Naturalmente servirà anche un PC (o un Mac) con una porta USB libera e molto, molto tempo libero perché la registrazione in digitale di un flusso video non può avvenire se non alla normale velocità di play del videoregistratore e, per di più, dovrai essere presente e con il dito pronto per premere play, record e stop.

Preparare il PC alla registrazione delle videocassette

La prima cosa da fare per digitalizzare le vecchie videocassette è comprare la “chiavetta” di acquisizione audio/video, collegarla al computer, installare driver e software necessari a farla funzionare. Quando tutto è pronto arriva il momento di connettere, tramite la chiavetta, il PC al videoregistratore.

La maggior parte degli stick USB per la cattura sono dotati di un connettore S-Video e di tre connettori RCA: giallo, rosso e bianco. Il giallo trasmette il segnale video, mentre dal rosso e dal bianco passa il segnale audio stereo. Nel cavo S-Video, invece, i diversi segnali viaggiano su diversi pin e fili interni. Il videoregistratore di sicuro avrà almeno una di queste due connessioni e, nel caso non le avesse, ha certamente almeno una vecchia presa SCART. In questo caso, con pochi euro, si può comprare un adattatore SCART/S-Video o SCART/RCA.

Come digitalizzare le vecchie videocassette

Finito il setup, si parte con la digitalizzazione delle videocassette VHS. Siamo in piena epoca analogica, quindi non è possibile in alcun modo comandare dal PC il videoregistratore VHS. Dovremo allora lanciare il programma di acquisizione incluso nella chiavetta di digitalizzazione e premere manualmente play sul videoregistratore poco dopo aver avviato la registrazione su PC. Alla fine, dovremo interrompere sia il play che il record.

È molto probabile che alla fine otterremo un file “sporco“, con un inizio e una fine che non corrispondono esattamente all’inizio e alla fine del video contenuto nella videocassetta. Prepariamoci, quindi, a editare un pochino il file con un semplice software di video editing.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963