autocompletamento-browser Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Come e perché disattivare il completamento automatico dei browser

Salvare le proprie credenziali all'interno del browser è pericoloso: gli hacker potrebbero utilizzarle per entrare all'interno degli account

15 Novembre 2017 - La privacy è l’aspetto più importante da difendere mentre navighiamo online. La maggior parte delle nostre informazioni sono ormai presenti in Rete: dai dati anagrafici fino alle carte di credito. Per iniziare a proteggere la nostra sicurezza il primo passo è quello di modificare delle impostazioni sul browser.

Il browser che usiamo per navigare su Internet, sia questo Chrome, Opera, Safari o Microsoft Edge non fa differenza, salva diverse informazioni su di noi. Dal semplice nome e cognome fino ai numeri della nostra carta di credito o i dati del domicilio. Tutti questi dettagli sulla nostra persona possono essere usati per il completamento automatico, ovvero la funzione che ci consente di riempire tutti i campi di un account online semplicemente inserendo il nostro nome o l’indirizzo e-mail. Per evitare problemi con gli hacker è importante disattivare questa funzione.

Come disattivare il completamento automatico su Chrome

Come detto la funzione di completamento automatico presente sulla maggior parte dei browser web più utilizzati dagli utenti è un pericolo per la privacy. Per disattivare la funzione su Chrome basta premere sul menu con tre puntini verticali che si trova in alto a destra. Da qui selezioniamo la voce Impostazioni. A questo punto clicchiamo sulla dicitura Impostazioni Avanzate. Nella nuova pagina che si aprirà scorriamo fino alla sezione denominata Password e Moduli. Qui clicchiamo su “Impostazioni di Compilazione automatica” e mettiamo la spunta su OFF per disattivare il servizio.

Safari

Su browser web Safari dobbiamo andare nelle impostazioni e poi su Preferiti. Dal menu che si aprirà selezioniamo la voce Compilazione automatica. Una volta entrati nella sezione dedicata mettiamo la spunta su OFF e in questo modo disabiliteremo il servizio.

Microsoft Edge

Se usiamo il browser Microsoft Edge dobbiamo andare nel menu (l’icona con tre puntini orizzontali) dopo aver aperto una nuova sessione. A questo punto selezioniamo la voce Impostazioni e apriremo una nuova pagina. Da qui clicchiamo su Visualizza Impostazioni Avanzate. Nella scheda che si aprirà dovremo scorrere fino alla dicitura Salva i dati immessi nei moduli. Per disabilitare la funzione ci basterà togliere la spunta dalla voce Attivato.

Opera

Su browser Opera infine dobbiamo andare su Impostazioni e Privacy, che si trova sotto la sezione Impostazioni. Da qui dobbiamo scorrere fino alla dicitura Compilazione automatica e poi clicchiamoci sopra. Aperta la scheda relativa al completamento automatico cerchiamo la funzione denominata Riempimento dei moduli e disattiviamo il servizio spostando la spunta su OFF.

Contenuti sponsorizzati