Libero
TECH NEWS

Come funziona Amazon Rufus, l'AI per fare shopping

Rufus è l’assistente AI per lo shopping di Amazon, sviluppato per aiutare gli utenti a utilizzare i servizi dell’e-commerce e ricevere assistenza in tempo reale

App Amazon Fonte foto: Diego Thomazini / Shutterstock.

Amazon ha lanciato la prima beta di Rufus, il suo nuovo assistente AI per lo shopping. La funzionalità per il momento non è ancora disponibile nel nostro paese, ma dalla pagina ufficiale è possibile scoprire maggiori informazioni.

L’intelligenza artificiale fa parte dei servizi di Amazon già da moltissimo tempo e viene utilizzata principalmente per migliorare l’esperienza degli utenti sull’e-commerce, con i suggerimenti personalizzati in base agli acquisti oppure per conversare con Alexa.

È chiaro che questa tecnologia può rappresentare un grande vantaggio per tutti, soprattutto per semplificare l’utilizzo della piattaforma e per indirizzare le persone nella scelta dei prodotti in base agli acquisti già effettuati (come avviene con Fit Review Highlights che aiuta gli utenti nell’acquisto di vestiti e scarpe della giusta misura).

Con Rufus, però, si passa al livello successivo e gli iscritti potranno contare su un assistente per lo shopping pronto ad esaudire ogni loro richiesta.

Come funziona Amazon Rufus

Rufus è stato addestrato con il vastissimo catalogo di prodotti in vendita su Amazon e su tutto ciò che vi ruota attorno, come recensioni, domande e risposte della community e tutte le informazioni sul web.

Attingendo proprio a questi dati, l’AI è in grado di rispondere ad ogni potenziale bisogno degli utenti, andando ad assisterli passo passo nel processo di acquisto, dalla ricerca del prodotto fino alla transazione finale.

Conversando con Rufus, quindi, è possibile trovare tutto ciò di cui si ha bisogno, formulando domande con un linguaggio naturale e con la possibilità di partire da ben più lontano della semplice richiesta di un prodotto specifico.

Ad esempio, se dovessero acquistare un paio di scarpe da ginnastica, si potrebbe chiedere quali caratteristiche dovrebbero avere e come fare per scegliere quelle più adatte al proprio piede, ricevendo tutte le risposte del caso e i link ai prodotti che rispecchiano tali caratteristiche.

In alternativa è possibile avviare una ricerca prodotto in base a uno scopo ben definito, indicando una determina attività come, per esempio, iniziare a fare giardinaggio con l’AI che proporrà, quindi, tutto il necessario, dagli utensili fino ad arrivare al terriccio, i semi e così via.

Altra funzione molto interessante è quella che permette di confrontare due o più prodotti, semplicemente chiedendolo in modo naturale all’assistente per lo shopping.

Oppure si possono semplicemente ottenere dei consigli su cosa acquistare, magari chiedendo “quali sono i migliori regali per San Valentino” o altre richieste simili. In questo modo vengono generati dei risultati molti più precisi e attinenti a una specifica richiesta.

Infine, dentro una pagina prodotto, è possibile chiedere informazioni al riguardo direttamente all’assistente per lo shopping, ottenendo rapidamente risposte efficaci senza controllare tra le FAQ delle community o senza attendere la risposta di altri utenti.

Come provare Rufus

Per il momento Rufus è disponibile solo negli USA e unicamente per un numero ridotto di clienti selezionati che potranno utilizzare la funzione già dal prossimo aggiornamento dell’app Amazon Shopping.

Ancora non c’è una data di rilascio globale ma con il termine della fase beta, probabilmente, il colosso dell’e-commerce darà maggiori indicazioni sull’arrivo del suo nuovo assistente per lo shopping anche su altri mercati, inclusa l’Italia.