Libero
ANDROID

Come sarà Poco F5

Presto arriverà il nuovo smartphone del sub-brand di Xiaomi che se confermerà i diventerà il modello da tenere in considerazione nella fascia media di mercato

Poco F5 sta per arrivare sul mercato, e come sempre quando si parla degli smartphone del sub-brand di Xiaomi le aspettative sono alte. Con il marchio Poco, infatti, Xiaomi  riesce a proporre smartphone che uniscono caratteristiche tecniche al top ed altre di generazione precedente, con lo scopo dichiarato (e di solito anche ottenuto) mantenere prezzi alla portata di tutti e di alzare di parecchio il rapporto caratterstiche-prezzo. Non sfugge a questa logica anche il prossimo Poco F5 (successore del Poco F4 in foto e video d’apertura) che di recente è entrato nei radar del leaker @That_kartikey che ne ha rivelato alcune specifiche tecniche con un post su Twitter.

Poco F5, cosa sappiamo

Poco F5 dovrebbe quindi arrivare con il SoC Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1, il top sul mercato prima del recentissimo debutto del nuovo Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2. Xiaomi come logico, offre quest’ultimo chip per il suo top di gamma Xiaomi 13, lasciando per il Poco il SoC di generazione precedente che, comunque, per la fascia di mercato in cui è proposto lo smartphone ha ancora molto da offrire.

Non dimentichiamo infatti che solo un paio di mesi fa il Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1 era la scelta per tutti i flagship sul mercato. Questo processore sarà affiancato da memoria RAM di tipo LPDDR5 e spazio di archiviazione UFS 3.1.

Sappiamo anche che il display (c’è chi scommette che sarà da 6,67 pollici) avrà una risoluzione 2K con una profondità di colore pari a ben 12 bit e dimming PWM, che permette di regolare in modo molto graduale la luminosità dello schermo evitando, ad esempio, che nel passaggio tra una stanza con poca luce ad una molto illuminata il telefono impieghi troppo tempo ad adattare i parametri del display.

Sotto il dislay ci sarà il lettore di impronte digitali, mentre il comparto fotografico dovrebbe vedere la presenza di tre sensori, di cui il principale pare sarà da 64 MP con stabilizzazione ottica delle immagini (OIS).

Una delle caratteristiche rivelate che sicuramente merita più interesse riguarda la batteria, che @That_Kartikey dice essere da ben 5.500 mAh. Se questa capacità fosse confermata, e considerando le tecnologie di gestione dell’energia degli smartphone prodotti da Xiaomi, non ci stupiremmo se questa consentisse un’autonomia fino a 3 giorni con un utilizzo non intensivo dello smartphone.

Una volta scarica, la batteria si potrà ricaricare via cavo a 67W e via wireless a 30W.

Prezzi e disponibilità

Poco F5 dovrebbe arrivare nel primo trimestre del 2023, poco dopo il gemello diverso Redmi K60 che, come da tradizione, avrà la stessa scheda tecnica: Xiaomi, infatti, produce lo stesso modello con due brand diversi destinati a mercati diversi. Se non verranno stravolte le tradizioni, quindi, non vedremo in Italia il Redmi K60 ma il Poco F5 sì.

Nulla si sa a riguardo del prezzo, ma c’è chi ipotizza un costo finale al di sotto dei 500 euro. Se così fosse, potrebbe senza dubbio diventare il "flagship killer" del 2023. Ancora nessuna indiscrezione, invece, su un presunto Poco F5 GT, modello comunque probabile se Xiaomi deciderà di seguire la strategia giù intrapresa con il modello Poco F4.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963