GUIDE ALL’ ACQUISTO

Come scegliere un Android TV Box

Con un box TV possiamo rendere intelligente una TV non smart, con un box TV Android possiamo usare migliaia di app: ecco come sceglierlo.

Le smart TV hanno cambiato il modo in cui vediamo film e serie TV, ma non tutti vogliono comprarne una. Magari perché in casa hanno già una ottima TV, magari 4K, che però non è smart o lo è molto poco perché è di qualche anno fa e non supporta le app più recenti.

In casi del genere una soluzione c’è ed è quella di acquistare, per poche decine di euro, un box TV con sistema operativo Android. Si tratta di piccoli dispositivi, sostanzialmente dei mini computer, che usano il sistema operativo mobile di Google per far girare le app. Si collegano ad Internet con il WiFi e alla TV con un cavo HDMI ed è fatta: basta accenderli, selezionare l’uscita video corrispondente alla porta HDMI dove è connesso il box e la magia è fatta. Forse è più difficile scegliere il box TV Android che usarlo dopo averlo acquistato, perché ci sono diverse caratteristiche tecniche che li differenziano tra loro. Ecco a cosa guardare per fare la scelta giusta.

Android TV Box: la risoluzione

I box TV Android possono avere una risoluzione HD 1080p o UHD 4K. Chiaramente quelli 4K costano di più, ma sono da preferire. Tuttavia, se la nostra TV non è 4K, tale risoluzione non verrà sfruttata.

Bisogna quindi guardare in ottica futura: se a breve prevediamo di cambiare TV, infati, è molto probabile che essa sarà 4K e che avrà già al suo interno tutte le funzioni presenti sul box TV Android. Comprarne uno 4K, quindi, potrebbe essere poco utile.

Android TV Box: la versione del sistema operativo

Come succede anche sugli smartphone sul mercato, contemporaneamente, si trovano dispositivi con diverse versioni dello stesso sistema operativo. Per questo è possibile trovare box con Android 9, Android 10 e Android 11 e, chiaramente, quelli con Android 11 sono da preferire.

Ma sia chiaro che la stragrande maggioranza delle app funzionerà anche con Android 9, quindi la scelta va ponderata anche in base ad altri fattori.

Android TV Box: la memoria

Come tutti i dispositivi elettronici, anche sui box TV Android è presente una memoria RAM e una memoria di archiviazione. La prima serve per far girare le app, la seconda per archiviarle sul dispositivo e per contenere eventuali registrazioni dei contenuti in streaming.

Oggi una buona configurazione di partenza è quella con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria di archiviazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963