windows 10 Fonte foto: omihay / Shutterstock.com
TECH NEWS

Come Windows 10 vuole migliorare Esplora risorse

Con il prossimo aggiornamento di Windows 10 la funzione Esplora Risorse verrà potenziata e resa più utile. Ecco le principali novità

Mancano ormai poche settimane al rilascio di Windows 10 versione 2004, detta anche 20H1 perché rappresenta il primo “major update” del sistema operativo per il 2020. Come dice la sigla (2004 sta per 20-04) questo aggiornamento dovrebbe essere disponibile in Windows Update a partire da aprile e porterà diverse novità. Le principali riguardano Esplora file.

La novità potrebbe piacere a molti utenti, ma anche spaventarne molti altri visto che si tratta, sostanzialmente di integrare Windows Search all’interno di Esplora file. Lo stesso Windows Search che, con gli ultimi update di Windows 10, ha mostrato più di un problema fino a quando Microsoft non ha rilasciato un aggiornamento che, almeno in teoria, ha sistemato tutto. Paure e timori a parte, ecco come cambierà Esplora file dopo l’aggiornamento a Windows 10 versione 2004, in arrivo a partire da aprile su tutti i computer con Windows 10.

Esplora file Windows 10: come cambia 

Con l’aggiornamento a Windows 10 2004 quando digiteremo qualcosa nella casella di ricerca di Esplora file vedremo un nuovo menu a discesa con dentro i file suggeriti. Potremo fare click direttamente su uno di questi risultati per aprire il file corrispondente oppure, se lo preferiremo, potremo fare click destro per aprire la cartella in cui è contenuto. All’interno dei file suggeriti rientreranno anche quelli posizionati su OneDrive.

I primi risultati che saranno visualizzati sono quelli relativi ai file indicizzati sul nostro disco rigido, quindi la loro quantità (e la qualità di questa ricerca “al volo“) dipenderà direttamente dalle opzioni di indicizzazione del disco da noi scelte. Se il file che cerchiamo non sarà presente tra quelli visualizzati inizialmente, però, potremo sempre premere invio e lanciare la ricerca completa, i cui risultati verranno mostrati all’interno della finestra di Esplora file in modo analogo a quanto avviene già oggi.

Windows 10: arriva la modalità tablet

La versione 20H1 di Windows 10 porterà anche una nuova modalità tablet, ottimizzata per i dispositivi 2 in 1 e gli schermi touch. Tale modalità prevede uno spazio più grande tra le icone (in modo da non toccarne due contemporaneamente quando facciamo tap, invece che click) e un layout specifico per Esplora file. Questo layout risulterà particolarmente comodo proprio quando facciamo una ricerca in Esplora file. La modalità tablet, inoltre, nasconde le icone della barra delle applicazioni per lasciare più spazio sullo schermo. In questo modo la possibilità di fare una ricerca tramite Cortana rimane, ma solo tramite una piccola icona in basso a sinistra. Microsoft afferma che i PC “convertibili” non entreranno più automaticamente nella Modalità Tablet quando rimuoveremo la tastiera ma, al contrario, accederanno automaticamente a questa nuova esperienza ottimizzata per il touch screen.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963