ios 14 Fonte foto: Yalcin Sonat / Shutterstock
APPLE

Con iOS 14 l'iPhone ha la funzione Picture in Picture: come attivarla

La funzione Picture in Picture permette di continuare a vedere un flusso video mentre si usano altre app, ecco come funziona su iOS 14 e come attivarla

L’aggiornamento a iOS 14 ha portato su iPhone un interessante aggiornamento dedicato alla fruizione dei contenuti video. Si tratta della funzione Picture in Picture che, come spiega già la terminologia, permette di navigare tra le app dello smartphone senza per questo dover interrompere la visione del film che si stava guardando in precedenza.

L’introduzione del Picture in Picture su iPhone è solo una delle feature che caratterizzano questo aggiornamento del sistema operativo mobile di Apple. Tra le molteplici novità introdotte con iOS 14 lo scorso 16 settembre sono infatti presenti alcune funzionalità che sono state particolarmente apprezzate dagli utenti, come l’introduzione di icone personalizzabili per le app e widget per avere sempre a portata di mano le informazioni e le app più utilizzate. Ultima ma non meno importante è la presenza della App Library, ovvero uno spazio che consente di organizzare le applicazioni presenti sul proprio iPhone in un’unica e pratica visualizzazione.

Picture in Picture su iPhone: come attivare la funzione

Come attivare il PiP su iPhone? Basta effettuare l’accesso all’app che supporta la funzione, tappare per avviare un video a schermo intero e successivamente uscire dall’applicazione attraverso il pulsante home o facendo swipe sullo schermo dal basso verso l’alto. In caso positivo, si potrà proseguire con la navigazione mentre un piccolo riquadro continuerà a mostrare il video in riproduzione.

Ovviamente le dimensioni della miniatura possono essere modificate in tre misure, zoomando o riducendo le dimensioni pizzicando lo schermo con pollice e indice. Se dovesse invece essere d’intralcio, la miniatura può essere spostata fuori dallo schermo e successivamente richiamata attraverso un tab che va a sostituirla. In questo caso l’interruzione dell’audio non è automatica ma proseguirà fin quando non si sceglie di bloccare l’intero video.

Se l’app lo consente, sarà anche possibile utilizzare tutti i controlli di riproduzione direttamente dal piccolo schermo e ritornare alla visualizzazione intera una volta completate le operazioni in atto.

Picture in Picture su iPhone: le app supportate

Per poter utilizzare la funzionalità PiP è necessario che le app siano in grado di supportarla. Al momento, è possibile ridurre la schermata di riproduzione video utilizzando FaceTime, iTunes, Podcast, Safari e Apple TV. A queste applicazioni di casa Apple potrebbero però aggiungersi a stretto giro anche alcune di terze parti nelle nuove versioni, mentre non mancano quelle che già lo fanno come le piattaforme di streaming Netflix e Disney+.

Anche YouTube già supporta il PiP ma per sfruttarlo è necessario un abbonamento premium. Differente è invece il discorso di Google Maps. Sebbene in grado di funzionare in modalità Picture in Picture su Android, su Apple ancora non è possibile ridurre in formato miniatura il percorso di viaggio per passare alle altre app del telefono.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963