Libero
SMART EVOLUTION

Cosa sono i Chromebook X

Secondo il portale 9to5Google sta per arrivare un nuovo tipo di Chromebook, dotato di funzioni esclusive, con un specifiche caratteristiche tecniche che lo differenziano dagli altri

Nonostante siano degli ottimi computer che, come si dice adesso, “hanno decisamente senso“, in pochi ancora oggi conoscono i Chromebook. Ancor meno persone sanno dell’esistenza dei Chromebook Plus e dei Chromebook Premium. Adesso, comunque, stanno per arrivare i Chromebook X e, forse, è la volta buona che questo tipo di laptop diventi un po’ più famoso.

Il nuovo tipo di Chromebook è stato anticipato dal portale statunitense 9to5Google, notoriamente ben introdotto nei corridoi di Mountain View. Al momento è un progetto, ma sembrerebbe in fase già avanzata anche se il nome finale potrebbe differire. A conferma di tutto ciò, sempre secondo 9to5Google, ci sarebbe il fatto che anche altri brand dell’industria dei PC avrebbero in cantiere almeno un nuovo Chromebook X.

Che cos’è un Chromebook

Partiamo dalle basi: che cos’è un Chromebook? Con il termine Chromebook si intende un computer laptop, che può essere di vari costruttori e non per forza di Google, dotato però del sistema operativo Chrome OS e di uno specifico chip di sicurezza per i dati più sensibili dell’utente. Come dice il nome stesso, Chrome OS è un “operating system” basato sul codice di Chrome.

Ciò vuol dire che i Chromebook nascono per essere usati soprattutto (ma non solo) connessi a Internet, sfruttando principalmente app e servizi in cloud. Chiaramente Google spera che l’utente scelga i servizi e le app di Google stessa, come Drive e Google Docs, ma non è affatto obbligatorio.

Google, tra l’altro, fino a poco tempo fa commercializzava direttamente una sua gamma di Chromebook, chiamati Pixelbook. Ora non li produce più, ma nel frattempo Asus, Acer, Lenovo, HO, Samsung e altre big del settore PC hanno iniziato a produrre un buon numero di Chromebook.

Cosa sono i Chromebook Plus e Premium

I Chromebook di base sono dei PC non molto potenti, visto che gran parte delle operazioni di calcolo le faranno i server dei servizi online che l’utente userà. Tuttavia, poiché ci sono alcune applicazioni che richiedono un uso “locale” e non in cloud, nel tempo sono arrivati anche due tipi di Chromebook più potenti.

Si tratta dei Chromebook Plus e dei Chromebook Premium. I primi hanno almeno 64 GB di storage, possono fare un multitasking non molto pesante e non sono adatti all’editing di foto e video. I secondo hanno almeno 128 GB di storage e potenza a sufficienza per il multitasking pesante e anche per l’editing foto e video.

Entrambi, in ogni caso, sono superati: queste denominazioni non hanno mai sfondato sul mercato e, oggi, anche le caratteristiche hardware sono state superate grazie a nuovi processori più potenti e al crollo dei prezzi delle memorie di archiviazione.

Cosa sono i Chromebook X

Alla luce di tutto ciò, non stupisce il fatto che a maggio 2023 Google abbia tolto di mezzo i due nomi commerciali Chromebook Plus e Chromebook Premium e che, secondo le voci che circolano e che sono state riportate da 9to5Google, stia ora pensando a lanciare i nuovi Chromebook X.

I nuovo Chromebook X avranno specifiche tecniche più recenti ed evolute, a partire dal tipo di CPU che dovrà avere almeno una di queste quattro architetture:

  • AMD Zen 2+ (Skyrim)
  • AMD Zen 3 (Guybrush)
  • Intel Core 12th Gen (Brya)
  • Intel Core 12th Gen (Nissa)

Non si tratta di architetture di ultima generazione, visto che AMD ha lanciato i primi Ryzen con architettura Zen 4 già a settembre 2022, mentre Intel è già sul mercato con i Core di tredicesima generazione.

Interessante notare anche che l’architettura Intel Nissa è quella delle CPU della serie Pentium N, quelle destinate ai PC portatili a basso consumo e bassa potenza.

I Chromebook X, quindi, non saranno per forza dei laptop ad alte prestazioni. Però dovrebbero avere anche altre caratteristiche tecniche in grado di alzare un po’ l’asticella rispetto all’offerta attuale di Chromebook: un display migliore, una buona webcam, più RAM (perché Chrome consuma un mare di memoria).

Cosa potrà fare un Chromebook X

I Chromebook X dotati delle caratteristiche tecniche richieste da Google potranno offrire a chi li compra e li usa delle funzioni esclusive, come la possibilità di impostare fino a 16 desktop virtuali (a dire il vero, molto poco utile), i sottotitoli automatici per i video in diretta (comprese le videochiamate), l’effetti sfocato per lo sfondo durante le videochiamate e l’isolamento della voce, tramite cancellazione automatica del rumore di fondo.