HOW TO

Dove vedere il campionato di MotoGP in diretta streaming

Il campionato di MotoGP è tra i più appassionanti al mondo e mai si vorrebbe perdere una gara: ecco come seguirlo in streaming ed in TV.

Rettilinei a 300 chilometri orari, curve con ginocchia e gomiti a segnare l’asfalto, tensioni, contatti e a volte pure incidenti di quelli che si chiude lo stomaco solo a guardarli attraverso uno schermo, come nel tragico scontro ad alta velocità (e ad altissima pericolosità) tra Zarco e Morbidelli nel GP di Austria 2020, per fortuna senza conseguenze.

Sono solamente alcuni degli elementi che rendono la MotoGP uno sport entusiasmante e dunque molto seguito da chi si lascia sedurre da tutto ciò che viene spinto da un motore emettendo rumore o suonando una sinfonia, come direbbe un fan delle due ruote. Ma il campionato di MotoGP è spettacolare per tutti, appassionati e meno appassionati, e per questo cattura l’attenzione in tutto il mondo. Per cui coloro che seguono il campionato di MotoGP in maniera non troppo assidua potrebbero chiedersi dove vederlo in streaming, quindi in mobilità tramite un dispositivo mobile, oppure in TV, comodi sul divano con la compagnia di un amico o di una birra.

Come vedere la MotoGP in TV

A differenza di quanto avviene con il calcio, per vedere la MotoGP in TV non è strettamente necessario un abbonamento. Basta ricevere i canali del digitale terrestre per godersi le prodezze in pista gratuitamente, accettando però il pegno di una trasmissione in differita.

Tv8 trasmette in chiaro il campionato di MotoGP con una differita di qualche ora rispetto alle emittenti che hanno acquistato i diritti TV per la trasmissione in diretta dei gran premi. Tuttavia delle volte Tv8 trasmette comunque in tempo reale ciò che avviene tra i cordoli del circuito di turno, per cui conviene controllare di volta in volta la programmazione dell’emittente per capire quando il GP verrà trasmesso e se ciò avverrà in diretta o in differita.

Chi segue con costanza il campionato di MotoGP preferisce in genere sottoscrivere un abbonamento ad una delle emittenti che ha acquistato i diritti TV per assistere in diretta allo spegnimento dei semafori. La prima opzione passa dalla sottoscrizione di un contratto di abbonamento al pacchetto Sport di Sky, sul quale viene trasmessa ogni gara del campionato di MotoGP. In questo caso serve un impianto satellitare composto da parabola e decoder, oppure in alternativa si può scegliere la trasmissione via internet grazie al decoder Sky Q.

C’è poi DAZN, che come Sky detiene i diritti per la trasmissione di tutti gli appuntamenti del campionato di MotoGP. DAZN è un servizio multi piattaforma, per cui i gran premi – al pari degli altri contenuti – possono essere visti in streaming sulla TV di casa se si possiede un dispositivo tra computer Windows, Mac, o Linux, set-top-box, smart TV (con sistema operativo Android TV, Samsung Tizen e LG Web OS), Google Chromecast, Amazon Fire TV Stick, Apple TV, TIM Box, Vodafone TV, Xbox One, One S, One X, Xbox Series X e Series S, PlayStation 4 e PlayStation 5.

Come vedere la MotoGP in streaming

Discorso diverso invece se non si vuole perdere nemmeno un appuntamento del campionato di MotoGP anche quando non si è in casa o non si ha a disposizione una TV.

In questo caso è imprescindibile avere una buona connessione ad internet, veloce e stabile come quelle in fibra ottica, o in alternativa una connessione tramite rete dati cellulare (4G o 5G) con le medesime doti in termini di stabilità del segnale e velocità. Le opzioni rimangono tre, e coincidono con quelle viste sopra.

Si può seguire la MotoGP attraverso l’app Sky Go per PC, smartphone e tablet Android o iOS, attraverso l’app di DAZN che è disponibile sia per i dispositivi Android che iOS e per tutti quelli elencati sopra, oppure gratuitamente in chiaro (malgrado molto spesso in differita) attraverso la programmazione in streaming di Tv8.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963