e-commerce in crescita Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

E-commerce, effetto COVID sul mercato italiano: cosa cambia per i venditori

I dati parlano chiaro: sempre più italiani comprano su Internet a causa dell’emergenza sanitaria. Ecco come devono reagire venditori e produttori locali

L’ultima wave del Barometro Kantar sul COVID-19 è piuttosto chiara: complice l’emergenza sanitaria, gli acquisti on line sono entrati a far parte della nostra quotidianità, e non ne uscirà facilmente. Anzi, probabilmente non ne usciranno mai: anche chi non aveva mai comprato qualcosa in Rete pensa che continuerà a farlo anche in futuro.

Stando ai dati del Kantar Barometer, il 32% degli intervistati (40% nel caso di famiglie) ha aumentato la propria spesa online. Il 33%, invece, afferma che la propria spesa online aumenterà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, anche se l’emergenza COVID-19 dovesse terminare. Insomma, il futuro dello shopping si fa sempre più virtuale e non solo per le categorie merceologiche solitamente legate agli acquisti online: nel corso dell’emergenza sanitaria, un numero crescente di persone ha fatto la spesa settimanale tramite uno dei tanti servizi di consegna spesa a domicilio disponibili in Italia.

Effetto COVID-19 sull’e-commerce italiano: in grande spolvero le catene GDO

A certificare questo cambiamento di abitudini in atto troviamo due diverse indagini realizzate da Nielsen e dal Consorzio Netcomm. Secondo la prima, già nei primissimi giorni della quarantena le vendite online erano quasi raddoppiate rispetto al periodo pre-emergenza. Nella settimana dal 23 al 29 marzo, addirittura, l’aumento era attestato al +162%.

Cifre elevatissime, confermate anche dalle rilevazioni Netcoom. Secondo i dati del Consorzio, il 77% delle aziende che vende online ha ammesso di aver acquistato nuovi clienti nel corso dell’emergenza Coronavirus. Un’ascesa legata, secondo gli esperti Netcomm, alla necessità di evitare spostamenti da casa e recarsi in luoghi in cui siano possibili assembramenti.

Inoltre, l’emergenza sanitaria sembra aver inciso anche sulla consapevolezza dei consumatori e sul loro “senso di comunità”. Dalle risposte del già citato Kantar Barometer, infatti, emerge che un numero crescente di famiglie afferma di fare sempre più attenzione ai prezzi degli articoli acquistati (in questo caso ci mette lo zampino la crisi economica causata dal nuovo Coronavirus) e di cercare di acquistare prodotti locali, così da sostenere i produttori del territorio.

Evoluzione mercato online italiano: cosa bisogna aspettarsi

Da un’indagine Boston Consulting risulta che la ripresa, per i negozi fisici, sarà più lenta di quello che si potesse pensare. Prima che i clienti riacquistino la fiducia necessaria per recarsi di persona in un punto vendita dovranno passare diversi mesi. I consumatori italiani, in particolare, affermano che saranno necessari tra 4 e 6 mesi prima di poter tornare in un negozio senza troppe preoccupazioni. E, anche dopo questo lasso di tempo, sarà fondamentale che i negozi garantiscono le distanze interpersonali all’interno dei punti vendita.

Appare piuttosto chiaro, dunque, che anche al termine dell’emergenza sanitaria gli italiani continueranno ad acquistare online, preferendolo in alcuni agli acquisti fatti in un negozio fisico. Necessario, dunque, che negozianti e produttori si muovano per tempo, dotandosi di un portale e-commerce nel caso in cui ancora non ne avessero uno. E, dati alla mano, non si tratta di una soluzione solamente per grandi realtà commerciali.

I consumatori italiani, come detto, sono sempre più attenti alla provenienza dei prodotti e preferiscono acquistare da piccoli venditori locali. Necessario, però, trovare una piattaforma di e-commerce che si adatti alle esigenze di venditori di quartiere e PMI. E-commerce di Italiaonline, ad esempio, è una soluzione versatile e modulare, che permette di realizzare una piattaforma di commercio elettronico cucita sulle esigenze di ogni singolo cliente.

Scegliendo questa opzione si avrà a disposizione un consulente che seguirà passo dopo passo nella creazione del nostro negozio online: ascolterà le indicazioni del cliente e raccoglierà i materiali necessari alla creazione del portale. Prima della messa online verrà inviata una preview del sito al cliente, in modo che possa approvare il tutto o chiedere modifiche e aggiustamenti. Una volta online, si avrà a disposizione l’assistenza tecnica, pronta a rispondere alle richieste di chiarimento e fornire il supporto necessario.

A questo si aggiungono diversi strumenti di monitoraggio delle performance, che permettono di conoscere l’andamento del sito, le pagine più visitate, i prodotti più cercati e quelli più acquistati. Informazioni utili a capire cosa cercano maggiormente gli utenti e come migliorare il portale per incrementare le vendite.

Crea il tuo ECOMMERCE con noi e fai decollare i tuoi affari!

  • Semplice da gestire su Mobile e Desktop
  • Personalizzabile secondo le tue esigenze
  • Integrato con Amazon, eBay e i migliori siti di comparazione prezzi

CONTATTACI SUBITO

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963