emui 12 Fonte foto: Huawei
ANDROID

EMUI 12 è arrivata sugli smartphone Huawei: cosa cambia

EMUI 12 per smartphone e tablet Huawei e Honor è ufficiale: ecco le novità dell'ultima interfaccia utente che dovrebbe lasciare il posto ad HarmonyOS

Huawei ha ufficializzato un po’ a sorpresa la EMUI 12, nuova versione dell’interfaccia utente utilizzata da smartphone e tablet della casa, prodotti Honor inclusi. Rimarrà deluso chi credeva che dopo la presentazione recente di HarmonyOS 2.0 la EMUI sarebbe “morta" per lasciar spazio al nuovo sistema operativo, ma, in fondo, i patti erano chiari.

Vero che il sistema operativo che prenderà il posto di Android dopo le note vicende legate al ban con gli USA, HarmonyOS, è ufficiale, ma è “operativo" solamente in Cina e con ogni probabilità rimarrà confinato per un po’ nella Repubblica Popolare. È lì che Huawei intende mandarlo “a regime", quindi sgrossarlo dai bug più fastidiosi e ottimizzarlo il più possibile, per lanciarsi poi in una distribuzione in grande stile al di fuori della Cina. Non sappiamo quanto tempo impiegherà questo processo, ma a giudicare dal fatto che è stato speso del tempo, e delle risorse, nello sviluppo della EMUI 12, servirà più di qualche settimana per avere HarmonyOS anche in occidente.

La nuova interfaccia utente di EMUI 12

Intanto chi utilizza un dispositivo Huawei può fare conoscenza con la nuova EMUI 12, le cui novità sono evidenti a partire dall’interfaccia utente. L’azienda ha cambiato lo stile senza tuttavia stravolgerlo: vien fatto largo utilizzo di elementi stondati e gradienti di colore, ma l’impianto di base è rimasto fedele a se stesso, quindi ci sono sempre i tre colori – bianco, nero e blu – a caratterizzare l’interfaccia utente.

Huawei ha affinato le animazioni già presenti sulla UI e ne ha aggiunte di nuove, e con la possibilità per i “clienti" della EMUI 12 di regolare la dimensione del testo ma anche il “peso" (o spessore, se preferite) dei caratteri. Novità di carattere funzionale a riguardo del pannello di controllo: è adesso possibile trascinare il dito verso il basso da qualsiasi schermata per accedere allo strumento dell’interfaccia che permette di regolare le connessioni, gestire i brani in riproduzione, eccetera.

Il pannello di controllo della EMUI 12 ospita una nuova sezione denominata Device+ tramite la quale, chi avesse un Huawei MatePad o MateBook, può gestire in modo semplice e rapido la collaborazione multischermo, quindi ad esempio di svolgere alcune funzioni tipiche dello smartphone – chiamate, messaggi, visualizzare le foto in memoria – attraverso il tablet o il notebook Huawei. La funzione Device+ era già presente nella EMUI, ma con questa novità, ossia la presenza di Device+ nel pannello di controllo, è tutto più rapido.

Altre novità di EMUI 12

Ci sono poi delle altre novità nella EMUI 12. Arriva il nuovo Distributed File System che fornisce accesso istantaneo a foto e documenti contenuti nello smartphone dai notebook Huawei, senza che tra i due ci sia un collegamento fisico, tipicamente via cavo. O ancora una piccola novità a riguardo delle videochiamate MeeTime che permette di trasferire in pochi passaggi il flusso video dallo smartphone alle TV Huawei Vision.

EMUI 12, uscita e dispositivi supportati

Mancano purtroppo informazioni in merito alla disponibilità di EMUI 12 e sui dispositivi a cui sarà destinata. Huawei non ha comunicato ancora alcun dettaglio in materia, ma vi aggiorneremo quando ci saranno novità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963