Libero
TECH NEWS

Facebook diventa Meta: cosa cambia per tutti noi

Facebook diventa Meta, una Social Technology Company con una missione: creare il Metaverso e portarvi dentro miliardi di utenti

Come previsto e anticipato da molti rumor e indiscrezioni nei giorni scorsi, Facebook ha cambiato nome: adesso si chiama Meta e il nuovo nome deriva da “Metaverso“, un mondo basato sulla realtà virtuale, dove si entra tramite visori VR e dispositivi specifici, come gli Oculus già prodotti e venduti da Facebook.

Mark Zuckerberg, oggi al centro delle polemiche a causa dei cosiddetti “Facebook Papers“, in una lettera agli investitori ha spiegato che Meta sarà una “Social Technology Company" e non più un semplice gruppo di social network, come è oggi il gruppo Facebook. Grazie a Meta, spiega Zuckerberg, mon sarà più importante la posizione fisica: potremo entrare nel Metaverso da ovunque ci sia una connessione a Internet e incontrare chiunque, per lavoro o per svago. Meta è, certamente, la scommessa più grande mai fatta dal gruppo (ex) Facebook dal giorno della sua nascita.

Cos’è il Metaverso

Per capire cosa farà Meta, bisogna capire cos’è il Metaverso. Con questo termine si intende uno spazio virtuale, non esistente nella realtà, generato dai computer e popolato da “avatar“, cioè ricostruzioni tridimensionali computerizzate degli utenti che vi partecipano.

Usando appositi visori per la realtà virtuale, quindi, gli utenti potranno “entrare" in luoghi che non esistono per incontrare gli avatar di persone che esistono. Tutto ciò sia per divertimento che per lavoro, una sorta di Second Life 2.0. Una prima idea di come sarà il metaverso di Facebook la potrete avere dopo aver letto questo approfondimento: Come si entra nel Metaverso di Facebook.

Grande importanza, all’interno del Metaverso, avranno gli ologrammi: “In questo futuro – spiega Zuckerberg nella lettera – sarai in grado di teletrasportarti istantaneamente come un ologramma per essere in ufficio senza spostarti, a un concerto con gli amici o nel soggiorno dei tuoi genitori. Questo aprirà più opportunità, non importa dove vivi. Sarai in grado di dedicare più tempo a ciò che conta per te, ridurre il tempo nel traffico e ridurre la tua impronta di carbonio“.

Un ruolo fondamentale, infine, lo faranno i creatori di contenuti: oggi i creator fanno affari creando video o app, domani potranno farli creando oggetti o servizi da usare all’interno del Metaverso.

Facebook resta

E’ bene precisare, però, che a cambiare il nome non è Facebook ma il “gruppo" Facebook. Meta, infatti, è il nuovo nome di Facebook Inc., cioè la holding finanziaria alla quale afferiscono Facebook, Instagram, WhatsApp e le altre aziende del gruppo.

Ciò vuol dire che, almeno inizialmente, il social network più usato al mondo resta e con il nome di Facebook. E’ chiaro a tutti, però, che Zuckerberg abbia intenzione di usare Facebook per spingere gli utenti ad entrare nel Metaverso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963