facebook messenger crittografia Fonte foto: Facebook
APP

Facebook Messenger: finalmente anche le videochiamate sono sicure

Buone notizie per chi usa Facebook Messenger per fare chiamate e videochiamate: sulla piattaforma sta arrivando la crittografia end-to-end.

Con un bel po’ di anni di ritardo rispetto alla cugina WhatsApp, adesso anche l’app di Messenger adotta la crittografia end-to-end per le videochiamate e per le chiamate solo audio. Un sollievo per la privacy di centinaia di milioni di utenti, che ora potranno vedersi e sentirsi senza il rischio di essere intercettati da nessuno: anche se un hacker ci riuscisse, infatti, avrebbe in mano solo un flusso di dati illegibili.

Facebook afferma di aver preso questa scelta, che tutti si aspettavano ben prima, a causa del boom delle videochiamate scatenato dalla pandemia di Covid-19 e dal conseguente aumento dello smartworking e degli incontri “non in presenza“. Oggi, ogni giorno, sono oltre 150 milioni le videochiamate che passano dalla piattaforma Messenger. La novità non è ancora arrivata sulle app italiane, ma Facebook garantisce che il rollout è già iniziato. La crittografia end-to-end sarà disponibile per tutti, ma opzionale: dovremo quindi attivarla manualmente e non è chiaro se sarà possibile scegliere se attivarla per la singola videochiamata o per tutte allo stesso tempo. A giorni ne sapremo di più.

Crittografia end-to-end: perché è importante

La crittografia end-to-end è un tipo di crittografia che prevede che i dati escano dal primo dispositivo già criptati e viaggino cifrati lungo tutto il percorso (cioè tutti i server della piattaforma) fino al dispositivo del destinatario, dove vengono decriptati.

Le chiavi crittografiche sono conservate all’interno dei due dispositivi, quindi nessuno può decifrare il flusso dei dati, nemmeno la piattaforma stessa (Messenger, in questo caso). Il meccanismo usato è quindi lo stesso da tempo attivo anche su WhatsApp e molte altre piattaforme di messaggistica istantanea.

Da notare che Messenger offre la crittografia end-to-end per i messaggi testuali già dal 2016, per questo tutti si sarebbero aspettati molto prima l’arrivo di questa funzione anche per chiamate e videochiamate.

Controlli aggiornati sui messaggi che scompaiono

Una seconda novità introdotta nelle ultime ore da Facebook Messenger riguarda gli “expiring messages“, i messaggi che scompaiono dopo essere stati letti o dopo un tot di tempo. Adesso gli utenti possono scegliere quanto tempo deve passare prima che un messaggio sparisca: possono scegliere da un minimo di 5 secondi ad un massimo di 24 ore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963