fifa 20 Fonte foto: Electronic Arts
TECH NEWS

Fifa 20, come funziona il nuovo sistema di dribbling

Tra le novità di Fifa 20 c'è lo Strafe Dribbling, un nuovo sistema che cambia profondamente la gestione della palla. Ecco come funziona

22 Luglio 2019 - Mancano ancora alcuni mesi all’uscita ufficiale di Fifa 20, ma tutte le novità più importanti sono state annunciate, a partire dalla nuova modalità VOLTA che riporta nel videogame il calcio da strada. La modalità VOLTA, però, non sarà l’unica novità che gli appassionati troveranno all’interno di Fifa 20: grossi cambiamenti verranno apportati anche nel gameplay. I tecnici di Electronic Arts hanno hanno sviluppato un nuovo sistema per il tiro, per la difesa della palla e soprattutto per il dribbling.

L’obiettivo del publisher statunitense è di rendere ancora più simile alla realtà il calcio simulato. Uno dei problemi riscontrati dai gamer negli ultimi anni è proprio il sistema di dribbling, ritenuto troppo semplice e limitante. Il nuovo sistema è stato chiamato Strafe Dribbling e permette di avere un maggior controllo della palla e del corpo dei giocatori durante un dribbling, aprendo infinite possibilità di sviluppo dell’azione. Ecco come funziona lo Strafe Dribbling in Fifa 20.

Fifa 20: come funziona lo Strafe Dribbling

Una delle novità più interessanti introdotte da EA Sports in FIFA 20 è sicuramente la nuova modalità di dribbling. Lo Strafe Dribbling è una manovra di gioco agile, rapida e reattiva, si esegue tenendo premuto il tasto L1 insieme alla levetta analogica sinistra su PS4, LB con levetta analogica sinistra su Xbox One e consente ai giocatori di ottenere un controllo più preciso e veloce nei movimenti e negli spostamenti di gioco. Il nuovo Safe Dribbling può essere eseguito anche in versione angolata attivando i tasti L1 + R1 + levetta analogica sinistra su piattaforma PS4, LB + RB + levetta analogica sinistra su Xbox One.

Lo Strafe Dribbling nel nuovo gameplay

Dai rumors diffusi negli ultimi mesi sembrerebbe che FIFA 20 sarà caratterizzato da un gameplay più lento, con un pressing meno asfissiante e maggior possibilità per i giocatori di creare l’azione dalle retrovie. Il consiglio per provare lo Strafe Dribbling è di cercare di dar vita ad una buona circolazione di palla per tentare di “allargare” la squadra avversaria e attaccare la profondità.