aeroport Fonte foto: Shutterstock
APP

Google Maps aggiunge una funzione per non perdersi in aeroporto

Le nuove funzionalità che Google ha introdotto in Maps migliorano Live View e ne permettono l'uso anche all'interno di aeroporti e stazioni di treno e autobus.

Con Google Maps perdersi in aeroporto non sarà più un rischio. Il servizio di mappe e navigatore di Mountain View consentirà, infatti, di navigare in tutta tranquillità all’interno di queste enormi strutture in giro per il mondo, avendo sempre chiaro il percorso da compiere per raggiungere l’area di interesse.

Sono oltre 100 i miglioramenti aggiunti a Google Maps nel 2021, tutti strettamente connessi all’utilizzo dell’intelligenza artificiale. Grazie a questo sistema, Big G è riuscita a ripensare i servizi integrando la possibilità di monitorare costantemente le informazioni, con dati sempre aggiornati in tempo reale. La navigazione nei luoghi chiusi, attraverso Live View, è proprio una tra le implementazioni più interessanti visto che consentirà di avere una panoramica completa anche laddove solitamente il navigatore non riesce ad arrivare, costringendo l’utilizzatore a ripiegare su mappe fisiche o indicazioni che possono rivelarsi imprecise o difficili da seguire.

Google Maps in aeroporto, come funziona

Grazie alla tecnologia avanzata capace di riconoscere e stimare in maniera precisa l’altitudine e la posizione degli oggetti all’interno di un edificio, Google Maps è ora in grado di portare Live View, ovvero il sistema di visione in realtà aumentata direttamente nell’applicazione, anche al chiuso al pari di come già succede durante le escursioni in strada. Sarà infatti possibile riconoscere non solo l’area di superficie, ma anche il piano in cui ci si trova, avendo così sempre una mappa virtuale precisa a disposizione.

In questo modo è possibile trovare facilmente l’ascensore più vicino o raggiungere il gate d’imbarco, così come il tappeto per il ritiro dei bagagli del proprio volo, i bagni o il bancomat presente nell’area. Attraverso un sistema di frecce e indicazioni, il percorso risulta poi facile da seguire, fino al punto di arrivo costantemente segnalato per una facile individuazione a colpo d’occhio.

Attualmente, la funzionalità è disponibile sia per Android che iOS relativamente ad alcuni principali aeroporti in giro per il mondo; come conferma Google stessa, molti se ne aggiungeranno nei prossimi mesi. La lista però non finisce qui: infatti, anche centri commerciali e stazioni di interscambio, ambienti particolarmente trafficati dove l’orientamento può giocare brutti scherzi, fanno già parte del gruppo dei luoghi in cui è già possibile utilizzare Live View; ciò accade in alcune città USA, come Los Angeles, San Francisco, Chicago, Newark, Seattle, San Jose e Long Island, anche se il numero è destinato presto ad aumentare.

Google Maps, le altre funzionalità

E una volta fuori dall’aeroporto? Google ha pensato anche a questo: grazie alla collaborazione con partner come The Weather Company, AirNow.gov e il Central Pollution Board, Google Maps fornirà informazioni sul meteo e la qualità dell’aria del luogo di interesse. L’aggiunta è particolarmente importante, non solo per poter decidere se portare o meno l’ombrello con sé, ma anche per chi soffre di allergie ai pollini o ha difficoltà respiratorie a causa delle polveri sottili che, grazie al monitoraggio, potranno affrontare in maniera più mirata il periodo di permanenza nell’area.

Il servizio, disponibile anche in questo caso sia per i dispositivi con sistema operativo del robot che per Apple, verrà lanciato a breve negli Stati Uniti, Australia e India in attesa di raggiungere la copertura totale del globo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963