APP

Google Meet cambia interfaccia: video call ancora migliori

Tante novità in arrivo su Google Meet, la piattaforma gratuita di Big G per le videoconferenze che sfida Zoom Meetings e Microsoft Teams.

Da quando Google ha reso gratuita per tutti la sua piattaforma di videoconferenza Meet, prima riservata ai soli utenti business a pagamento, ha continuato a migliorarla per farla restare al passo dei concorrenti come Zoom Meetings o Microsoft Teams. E, soprattutto, ha inserito nella piattaforma nuove funzioni dedicate anche al pubblico non professionale.

Adesso Google annuncia ulteriori novità, che faranno piacere ad entrambi i tipi di utenti di Meet: chi usa la piattaforma per fare importanti conferenze di lavoro e chi la usa invece per restare in contatto con parenti e amici. In un post sul suo blog ufficiale Big G ha infatti mostrato la nuova interfaccia e alcune nuove funzioni e migliorie apportate a Meet, che sono in fase di rilascio globale e arriveranno a tutti nel giro di poche settimane (probabilmente non tutte insieme, ma gradualmente). Cambia l’interfaccia, migliora la piattaforma tecnica e arrivano gli sfondi virtuali che possono aumentare il divertimento quando usiamo Meet con i nostri cari, ma possono anche permetterci di nascondere lo sfondo vero durante le videochiamate di lavoro.

Google Meet, come cambia l’interfaccia

La nuova interfaccia di Google Meet è più semplice, pulita e funzionale. Google ha capito che doveva ottimizzare lo spazio, per sprecarne meno possibile in caso di videochiamate su schermi piccoli e con molti partecipanti.

La novità si vede soprattutto quando condividiamo il nostro schermo con gli altri o vediamo con loro dei contenuti: possiamo bloccare un contenuto o sbloccarlo, possiamo fissarlo in un punto dello schermo e fissare anche il video di chi lo sta presentando.

Allo stesso modo, quando siamo noi a presentare qualcosa agli altri e condividiamo il nostro video, possiamo scegliere dove posizionare e come ridimensionare la finestrella del nostro flusso video, affinché non si sovrapponga ad altri flussi o al materiale che stiamo presentando agli altri.

Google Meet, arriva il Data Saver

Come già annunciato nei giorni scorsi, ma solo ora è ufficiale, Google sta introducendo la funzione “Data Saver“. Si tratta di una ottimizzazione del flusso audio-video (qui maggiori informazioni) finalizzata a mantenere alta la qualità e la stabilità della videochiamata anche su connessioni lente o a consumo.

In questo modo il flusso di dati è minore e non crea problemi in caso di connessioni lente (e ci costa di meno se la connessione è a consumo).

Google Meet, gli sfondi virtuali

Il mese scorso Google ha reso possibile la sostituzione dello sfondo con le domande/risposte e i sondaggi per Meet, ma solo su dispositivi Android e iOS. Nelle prossime settimane arriverà anche la possibilità di sostituire lo sfondo con un video. Ovvero arrivano gli sfondi virtuali.

Come già succede sulle altre piattaforme che li adottano, anche su Meet gli sfondi virtuali possono aumentare la privacy o rendere più divertenti le videochiamate. Si parte in piccolo, con solo tre sfondi disponibili: un’aula, una festa e una foresta, altre arriveranno a breve.

Libero Annunci

Libero Shopping

Servizi di Libero

Libero Mail Plus

Più spazio per la tua mailScegli la dimensione che fa per te: 5GB o 1TB
di spazio con Libero Mail Plus!

SCOPRI DI PIÙ

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963