Libero
ANDROID

Google Pixel 8: come saranno gli schermi

Primi dettagli sui display di Pixel 8 e Pixel 8 Pro, i nuovi smartphone top di gamma di Google per la stagione 2023-24

Google Ixel 7 Pro e Google Pixel 7 Fonte foto: Google

Manca ancora molto tempo prima di vedere dal vivo, specialmente in Italia, i nuovi Google Pixel 8 e Google Pixel 8 Pro, ma i rumor già abbondano su entrambi i prossimi smartphone top di gamma di Google. L’ultimo, che proviene da Android Authority, riguarda i display dei due telefoni: saranno molto diversi da quelli dei modelli attuali, con grande vantaggio soprattutto per il modello Pixel 8 non Pro.

Gamma Pixel 8: chi produrrà gli schermi

Rispetto a Pixel 7 e Pixel 7 Pro, sia Pixel 8 che Pixel 8 Pro avranno schermi migliori. Non tanto per le dimensioni, che restano simili, quanto per la tecnologia usata e, forse, anche per il produttore.

Storicamente i Google Pixel usano schermi prodotti da Samsung Display, ma dalle indiscrezioni raccolte da Android Authority salta fuori la possibilità che i due Pixel 8 possano avere anche schermi prodotti dalla cinese BOE. I dubbi, però, sono ancora molti: i display di BOE potrebbero essere ancora in fase di valutazione, oppure potrebbero essere stati scelti come pezzi di ricambio per i telefoni da riparare.

Pixel 8 Vs Pixel 7: lo schermo

Ma andiamo al dunque, alle differenze di schermo tra Pixel 7 e Pixel 8 standard. Google Pixel 7 ha un display da 6,31 pollici, con risoluzione 1.080×2.400 pixel, refresh rate da 90 Hz, luminosità fino a 1.000 nit in HDR e una densità di pixel pari a 417 Ppi.

Google Pixel 8 standard, invece, avrà uno schermo da 6,17 pollici, con risoluzione 1.080×2.400, refresh rate da 120 Hz, luminosità massima di 1.400 nit in HDR e densità di pixel pari a 417 Ppi.

Lo schermo è piatto su Pixel 7 standard e lo sarà anche su Pixel 8 standard.

Pixel 8 Pro Vs Pixel 7 Pro: lo schermo

Lo schermo cambia anche su Pixel 8 Pro, rispetto all’attuale Pixel 7 Pro. Il modello oggi in commercio ha un display da 6,71 pollici, 1.440×3120 pixel, refresh a 120 Hz, 1.000 nit di luminosità massima con i contenuti HDR e una densità di pixel pari a 512 Ppi.

Il prossimo Pixel 8 Pro, invece, avrà uno schermo da 6,70 pollici, con risoluzione di 1.344×2.992 pixel, 120 Hz di refresh, 1.600 nit di luminosità massima in HDR e 490 Ppi di densità. A prima vista, quindi, sembrerebbe che Pixel 8 Pro avrà uno schermo inferiore a quello di Pixel 7 Pro: un po’ più piccolo e con una risoluzione inferiore, seppur con più luminosità.

Ma è solo apparenza, perché queste differenze dipendono soprattutto dal fatto che Google Pixel 8 Pro avrà lo schermo piatto, mentre Google Pixel 7 Pro ha uno schermo curvo su due lati su quattro. Un particolare di design che ormai pochissimi smartphone adottano perché, pur sembrando decisamente più “premium“, i telefoni con schermo curvo sono molto spesso più scomodi da usare.