smartphone honor Fonte foto: Honor
ANDROID

Honor 50 Pro+: come sarà il primo top di gamma dopo l'addio a Huawei

Honor 50 Pro+ sarà un vero top di gamma Android, con tutte le caratteristiche tecniche necessarie a competere con i modelli più blasonati già sul mercato.

Nata nel 2013 come brand economico del gruppo Huawei, da novembre 2020 Honor è completamente indipendente dal colosso cinese in difficoltà a causa del famoso ban di Donald Trump (che il successore Joe Biden non sembra affatto intenzionato ad allentare). Da circa sei mesi, quindi, i fan del marchio aspettano il primo top di gamma della nuova era e, adesso, l’attesa è quasi finita.

Si chiama Honor 50 Pro+ e non avrà nessuna delle restrizioni e dei compromessi di cui soffrono gli ultimi smartphone di Huawei: avrà un processore di Qualcomm, il migliore, avrà il sistema operativo Android di Google (compresi i famosi Google Mobile Services, che servono a migliorare l’esperienza d’uso delle app), e avrà una scheda tecnica da vero top di gamma, dallo schermo alle fotocamere, passando per batteria e caricabatteria. Ciò non potrà che rassicurare e far felici i fan di Honor ma anche l’azienda, che ha colto l’occasione del distacco da Huawei per fare anche un altro salto definitivo: dalla fascia media del mercato a quella alta, anzi premium.

Honor 50 Pro+, caratteristiche tecniche

La presenza in cabina di regia del potentissimo chip Snapdragon 888 sarebbe di per sé garanzia di una scheda tecnica pressoché priva di compromessi. E le anticipazioni su Honor 50 Pro+ diffuse dal portale cinese Master Lu di fatto lo confermano.

Ad affiancare il chip migliore del leader mondiale Qualcomm ci sarebbero 8 GB di memoria RAM di tipo LPDDR5 e 128 GB di memoria interna di tipo UFS 3.1, ma sono attese più varianti e questa sarebbe quella meno dotata. Honor 50 Pro+ dovrebbe avere un ampio display OLED da 6,79 pollici di diagonale con risoluzione QHD+, tecnologia HDR10+ e frequenza di aggiornamento di 120 Hz. In altre parole il meglio che l’industria possa offrire nel 2021.

Non dovrebbe essere da meno il comparto fotografico, ambito su cui i produttori sono chiamati a fare la differenza sulla concorrenza specie nel segmento dei top di gamma. Sulla parte posteriore di Honor 50 Pro+ sono attese quattro fotocamere: la principale da 50 megapixel, una ultra grandangolare da 13 megapixel, un teleobiettivo da 8 megapixel ed infine un sensore 3D ToF. Per assicurare autoscatti perfetti in ogni condizione, i progettisti avrebbero predisposto sulla superficie frontale di Honor 50 Pro+ ben due fotocamere, la prima da 32 e la seconda da 8 megapixel.

A garantire un’autonomia adeguata ci sarebbe una batteria da 4.400 mAh, ma se talvolta non dovessero bastare arriverebbe in aiuto la ricarica ultra rapida: fino a 66 watt tramite cavo, fino a 50 watt in modalità wireless. Il tutto a supporto della tipica interfaccia utente di Honor, la Magic UI in versione 4.0 costruita su Android 11, sulla quale non mancherebbero i servizi Google, come del resto confermato a gennaio dal nuovo amministratore delegato di Honor.

Honor 50 Pro+, quando arriva

Honor 50 Pro+ verrà ufficializzato insieme al resto delle versioni “minori" che occuperanno il vertice della gamma Honor. Non sappiamo il giorno da cerchiare in rosso sul calendario, ma i bene informati si dicono certi che arriveranno entro la fine di maggio.

Altrettanto incerta la commercializzazione in Europa, ma sarebbe un peccato se l’azienda non sfruttasse i canali di vendita della gestione Huawei.

Libero Annunci

Libero Shopping

Servizi di Libero

Libero Mail Plus

Più spazio per la tua mailScegli la dimensione che fa per te: 5GB o 1TB
di spazio con Libero Mail Plus!

SCOPRI DI PIÙ

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963