Libero
huawei pocket s Fonte foto: Huawei
ANDROID

Huawei Pocket S ufficiale: è il primo pieghevole economico

Tre le versioni in arrivo sul mercato cinese dal 10 novembre con prezzi che partono da 800 euro: Huawei Pocket S è il primo "foldable" con una scheda non da top di gamma

Huawei ha presentato ufficialmente lo smartphone Huawei Poket S, un nuovo modello pieghevole basato sull’Huawei P50 Pocket che fino a poche settimane fa conoscevamo con il nome non ufficiale di "Huawei Pocket New". Il principale vantaggio del Pocket S, rispetto al fratello maggiore, è il prezzo che lo rende uno dei foldable a conchiglia più abbordabili della categoria. La scheda tecnica, d’altronde, non è quella di un top di gamma bensì quella di uno smartphone di fascia media.

Huawei Pocket S: caratteristiche tecniche

Uno dei cambiamenti significativi di Huawei Poket S rispetto al P50 Pocket è l’implementazione del SoC Qualcomm Snapdragon 778G (ovviamente senza 5G). Questo chip è ormai una scelta popolare per gli smartphone di fascia media, visto che fornisce abbastanza potenza ed è efficiente dal punto di vista energetico. A questo vengono affiancati 8 GB di memoria RAM e 128, 256 o 512 GB di spazio di archiviazione, espandile tramite memoria nano SD.

A prima vista, può essere abbastanza difficile distinguere l’Huawei Pocket S dall’Huawei P50 Pocket: lo schermo interno flessibile ha una dimensione di 6,9 pollici con una risoluzione di 2790 × 1188 pixel, un formato allungato di 21:9 e ha una frequenza di aggiornamento di 120Hz (300Hz di frequenza di campionamento del tocco). Il sensore di impronte digitali è posizionato sul lato dello smartphone.

All’esterno troviamo un display circolare da 1,04 pollici con una risoluzione di 340×340 pixel. Anche in questo caso si tratta di un pannello OLED che fungerà da mirino quando si scattano foto, ma anche come visualizzatore di notifiche e varie informazioni di base.

Accanto a questo secondo schermo c’è il modulo fotografico, formato da due sensori. Il principale è un sensore da 40 MP con un’apertura di f/1.8, l’altro è un obiettivo ultra grandangolare da 13 MP con messa a fuoco laser. Il vantaggio più importante che mette sul piatto questo obiettivo ultra grandangolare è la messa a fuoco automatica con una distanza minima di soli 2,5 cm, che consente, almeno sulla carta, di scattare foto macro impressionanti.

Per quanto riguarda la connettività, lo smartphone pieghevole di Huawei è un dual SIM che si collega solo alle reti 4G e supporta WiFi 6, Bluetooth 5.2 e NFC. Huawei Poket S ha una batteria da 4.000 mAh, che su un foldable sono tanti, con supporto per la ricarica a 40W tramite porta USB-C 2.0. Huawei promette una ricarica dallo 0 al 52% in 20 minuti, ma non c’è la ricarica wireless.

Come tutti gli smartphone Huawei più recenti anche questo modello non ha Android ufficiale, i GMS (i servizi mobili di Google) e il Play Store ma è dotato del sistema operativo proprietario HarmonyOS 3.0, dei Huawei Mobile Services e dell’app store chiamato App Gallery.

Huawei Poket S: Prezzo e disponibilità

Il Huawei Pocket S arriverà (almeno nel mercato cinese) in 5 varianti di colore, ovvero Obsidian Black, Frost Silver, Mint Green, Sakura Pink, Primrose Gold, Ice Crystal Blue. Il nuovo prodotto sarà in vendita il 10 novembre ai seguenti prezzi:

  • Huawei Poket S 8/128 GB: 5.988 yuan (circa 830 euro)
  • Huawei Poket S 8/256 GB: 6.488 yuan (circa 900 euro)
  • Huawei Poket S 8/512 GB: 7.488 yuan (circa 1.040 euro)

Non si tratta di prezzi bassi, certamene, ma Huawei Pocket S è comunque il primo pieghevole di fascia media dal prezzo tutto sommato contenuto rispetto ai modelli di fascia superiore. Huawei P50 Pocket, al lancio in Cina a fine 2021, costava 1.240 euro al cambio per la versione 8/256 GB.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963