Libero
apple macbook pro 13 pollici m1 Fonte foto: Apple
APPLE

Il nuovo MacBook Pro da 13 pollici è già al capolinea? Che farà Apple

Secondo un noto leaker Apple potrebbe presto sostituire il MacBook Pro da 13 pollici con un nuovo modello, diverso per processore e per dimensioni

Apple è al lavoro da diversi mesi per completare la transizione dai chipset Intel ai processori proprietari Silicon, che hanno iniziato ad essere integrati sui dispositivi della mela morsicata a partire da novembre 2020. I piani del colosso di Cupertino potrebbero spingere a sostituire uno dei computer portatili più apprezzati della attuale gamma di laptop “pro" della mela morsicata.

Parliamo del MacBook Pro da 13 pollici, che fa già affidamento sul chip Apple M1 e che potrebbe essere presto rimpiazzato da una nuova versione, avente display di maggiori dimensioni e processore M2. A fornire questa indiscrezione è stato il noto leaker @dylandkt che suggerisce che questa scelta sia frutto dell’imminente debutto del MacBook Air in versione 2022. Quest’ultimo, infatti, dovrebbe adottare il chipset Apple di nuova generazione, portando l’azienda ad aggiornare anche altri dispositivi. Mancano ancora diversi mesi, ma chiunque stesse pensando di acquistare il MacBook Pro dovrà fare in fretta.

MacBook Pro 13: che fine farà?

Stando a quanto riferisce @dylandkt sul proprio profilo Twitter, sono rimasti soltanto pochi mesi per acquistare il MacBook Pro da 13 pollici, perché Apple lancerà presto un nuovo modello da 14 pollici con chipset proprietario M2, insieme al MacBook Air 2022. Il debutto del portatile dovrebbe arrivare nella seconda metà dell’anno e il prezzo potrebbe essere significativamente più alto rispetto alla passata generazione. Basti considerare che l’attuale MacBook Pro parte da 1.479 euro ed un modello più grande e più performante potrebbe costare ancora di più.

Inoltre, sempre secondo quanto afferma il leaker, la transizione dai processori Intel agli Apple Silicon verrà completata nell’ultimo trimestre del 2022, con il Mac Pro che sarà l’ultimo dispositivo ad aggiornarsi. Infatti, in base ai recenti rumor, il computer potrebbe fare uso del chip M1 Max.

MacBook Pro da 14 pollici, cosa cambia

Oltre ad una variazione del prezzo, il nuovo notebook potrà beneficiare delle novità introdotte dal processore M2, che dovrebbe introdurre una migliore efficienza energetica rispetto a M1. Con questo aggiornamento, gli utenti potrebbero rinunciare ad acquistare adesso il vecchio modello da 13 pollici in favore di quello poco più grande e più performante che arriverà fra pochi mesi. A meno che Apple non decida di riproporre questo formato ma con chipset di nuova generazione.

Inoltre, resterebbe ancora da capire che tipologia di display verrà utilizzata: puntare su una soluzione mini-LED incrementerebbe ulteriormente il prezzo, mentre un classico LCD renderebbe il costo del laptop ancora accessibile.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963