bug app immuni Fonte foto: Domenico Fornas / Shutterstock.com
APP

Immuni ha un bug, ecco su quali smartphone non funziona

L’app Immuni per contrastare la diffusione del Covid-19 non funziona su alcuni smartphone: come verificare se il tuo dispositivo è affetto dal bug

Un bug causa malfunzionamenti dell’app Immuni su alcuni smartphone. L’app è stata lanciata dal Governo italiano lo scorso 15 giugno per contrastare la diffusione del Covid-19 e al momento è utilizzata da 5 milioni di utenti. Il bug riguarda alcuni dispositivi Android, mentre sembra non interessare quelli iOS.

Nella prima settimana dal lancio, Immuni era stata scaricata da oltre 2 milioni di utenti. Poi la frenata di arresto, con un numero totale di utenti che hanno scaricato l’app fermo oggi a 5 milioni di download. Questo implica che solo il 9,9% della popolazione sta utilizzando l’app e secondo alcuni scienziati questa percentuale è troppo bassa per fare un contact tracing efficace dei possibili casi positivi. Il bug è stato scoperto dal quotidiano La Repubblica e provoca malfunzionamenti solo nella versione di Immuni per Android, non su tutti gli smartphone.

Perché Immuni non funziona

Il bug scoperto nell’app Immuni consiste nel blocco dei cosiddetti “Controlli di esposizione“.  L’app, in pratica, dovrebbe controllare in autonomia più volte al giorno se siamo entrati in contatto con un probabile infetto e, in tal caso, dovrebbe mandarci la notifica.

Tutto questo non sta funzionando su alcuni smartphone, quindi chi usa Immuni e ha questo bug è sostanzialmente scoperto.

App Immuni, come verificare se c’è il bug

Questo bug di Immuni, a quanto pare, dura da un paio di settimane. E’ possibile verificare se il nostro smartphone è tra quelli affetti dal bug andando su Impostazioni > Google > Notifiche di esposizione al COVID-19 > Controlli esposizione, e visualizzare il numero dei controlli negli ultimi 14 giorni.

Se vediamo una lista vuota, allora è probabile che Immuni non stia funzionando a dovere sul nostro dispositivo.

Immuni, quali smartphone sono affetti dal bug

Al momento l’unica certezza è che gli smartphone iOS di Apple non sono affetti dal bug, che riguarda solo alcuni modelli di smartphone e alcune versioni di Android. Il Dipartimento dell’Innovazione della Presidenza del Consiglio non ha ancora stilato una lista ufficiale e dettagliata degli smartphone interessati dal bug.

Dalle segnalazioni che circolano in rete sembrerebbe che alcuni smartphone Huawei e Samsung siano particolarmente affetti da questo problema di Immuni, ma forse è solo perché questi cellulari in Italia sono estremamente diffusi.

Intanto i tecnici del dipartimento stanno lavorando e hanno annunciato che a breve verrà rilasciato un aggiornamento di Immuni per risolvere il bug e rendere l’app funzionante su tutti i dispositivi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963