Libero
TV PLAY

In arrivo il docufilm sugli WHAM!

Un nuovo documentario promette di raccontare, con materiale inedito, la storia del duo pop britannico diventato celebre negli anni Ottanta

WHAM! Fonte foto: Netflix

Pronti a fare un tuffo nel passato sulle note di alcuni dei più strepitosi successi degli anni Ottanta? A luglio arriva su Netflix WHAM!, il film documentario dedicato al duo pop britannico che dal 1981 al 1986 ha cavalcato l’onda del successo in mezzo mondo. Diretto da Chris Smith (già noto per Tiger King, Sr.) e prodotto da John Battsek (Respiro profondo: la sfida di Alessia Zecchini) e Simon Halfon (Supersonic), il film promette un accesso senza precedenti a materiali di archivio, filmati inediti e interviste amatoriali mai mostrate prima.

Chi sono gli WHAM!

La storia del duo britannico inizia nel 1982, quando i migliori amici George Michael e Andrew Ridgeley (che si conoscevamo dai tempi della scuola) fondano gli WHAM! e iniziano una rapida e straordinaria scalata verso il successo, sbarcando felicemente anche nel mercato statunitense. Dopo un ultimo concerto al Wembley Stadium nel giugno 1986, l’impresa è compiuta e il duo – su iniziativa del cantante George Michael – si scioglie. Tra i loro successi più noti ci sono i brani Club Tropicana, Wake Me Up Before You Go Go, Freedom, I’m Your Man e Last Christmas.

Il documentario di prossima uscita su Netflix racconta l’incredibile storia di come i WHAM! hanno dominato le classifiche mondiali in soli quattro anni, con canzoni pop classiche e diventate ormai senza tempo. Nel lungometraggio c’è diverso materiale che arriva direttamente dall’archivio di George e Andrew, oltre a interviste e video dell’epoca.

Quando esce WHAM!

Il documentario WHAM! esce su Netflix il 5 luglio 2023.

George Michael: la storia in streaming

Per approfondire ulteriormente, si può recuperare anche la visione di George Michael Freedom Uncut, documentario disponibile dal 2022 su Apple TV+ e su Prime Video e dedicato appunto al cantante degli WHAM! che dopo l’uscita dal duo ha proseguito la sua felice carriera da solista.

Il lungometraggio racconta la carriera di Michael, ma anche la battaglia legale alla Corte Suprema per la sua etichetta discografica, la morte del suo primo amore (Anselmo Feleppa) e altri aspetti della sua vita privata e professionale più o meno noti, tra cui la decisione di voltare le spalle alle luci della ribalta. Il documentario è stato girato prima della morte di Michael, avvenuta nel 2016 per un problema cardiaco, e può dunque essere considerato una delle sue ultime opere, dal momento che vi aveva partecipato in prima persona sia davanti sia dietro alla cinepresa.

Non mancano inoltre video privati, materiali d’archivio e interviste a persone che hanno avuto modo di conoscere e lavorare con George Michael, tra cui le supermodelle presenti nel video di Freedom! ’90. Tra le personalità interprellate ci sono anche Elton John, Ricky Gervais, Nile Rodgers, Mark Ronson, Tony Bennet, Liam Gallagher e Mary