instagram Fonte foto: Jacktamrong / Shutterstock.com

Instagram elimina i "Seguiti": mossa contro gli spioni

Da lunedì Instagram ha iniziato a eliminare la tab "Seguiti" nella sua applicazione. Così non sarà più possibile "spiare" like e commenti di chi seguiamo

8 Ottobre 2019 - Instagram cambia ancora rimuovendo una feature che non mancherà quasi a nessuno, spioni a parte. A partire da lunedì, gradualmente, sempre più utenti non vedranno più la tab “Seguiti” nel profilo degli account che seguono. Per intendersi, è quella sezione dell’app cui si accede pigiando sull’icona del cuore nella barra inferiore.

La mossa è stata spiegata dai portavoce del social basato sulle immagini come un normale cambiamento, una evoluzione dell’app per adattarsi all’uso che gli utenti fanno del servizio. Poiché, a detta di Instagram, la funzionalità era usata pochissimo tanto vale rimuoverla. In realtà, però, c’è anche un vantaggio per la privacy: togliendo i “Seguiti” non è più possibile sapere quali sono le persone che segue, e con cui interagisce, un determinato profilo. Non è più possibile, quindi, “spiare” il comportamento di un profilo che seguiamo e questo può essere molto positivo per tutelare la privacy degli utenti di Instagram.

Instagram rimuove i “Seguiti”: ecco perché

La tab “Seguiti” è stata introdotta nel 2011 da Instagram, con lo scopo di aiutare i nuovi utenti a trovare nuovi profili interessanti da seguire. Il principio era semplice: mi interessa questo profilo, forse mi interesseranno anche quelli che segue lui. “Lavoriamo in continuazione per rendere Instagram il posto migliore per metterti in contatto con le persone e le cose che ami. Ciò vuol dire sia aggiungere nuove funzionalità, sia rimuovere quelle vecchie che non sono più utili“, ha spiegato un portavoce di Instagram. Secondo il social, quindi, i “Seguiti” sono ormai inutili.

Non si possono più spiare i profili

Il rovescio della medaglia, positivo, è il fatto che adesso nessuno potrà sapere chi stiamo seguendo su Instagram. E poiché Instagram è ormai un social universale, sul quale molte persone pubblicano anche stralci di vita personale e si connettono con persone che conoscono anche nella vita offline, tutto ciò può aiutarci a tutelare la nostra privacy.

Più sicurezza contro il phishing

La rimozione della tab “Seguiti” non è l’unica novità recente su Instagram: la settimana scorsa è stata introdotta la funzionalità “E-mail da Instagram“, per aiutare a proteggere gli account degli utenti. Nelle impostazioni, le persone possono ora trovare le e-mail inviate da Instagram negli ultimi 14 giorni. Questo ci può aiutare a identificare al volo un tentativo di phishing: se riceviamo una e-mail da un mittente che si spaccia per Instagram, ma quel messaggio non c’è in “E-mail da Instagram“, allora si tratta sicuramente di un tentativo di truffa.