Libero
quando pubblicare post su instagram Fonte foto: Shutterstock
APP

Instagram testa la home a tutto schermo: cosa cambia

Instagram cambia faccia con un test: la home a tutto schermo che mette in maggiore evidenza i contenuti dei creator

Instagram sta testando alcune modifiche al modo in cui i post vengono visualizzati nel feed: i post che vengono visualizzati a schermo intero. La nuova vista assomiglia a come vengono presentate le storie, sulla base di un’immagine condivisa da Instagram. Il nome utente, la foto del profilo e la didascalia restano posizionati sopra il post, così come le icone dei commenti e delle condivisioni.

La notizia della sperimentazione è stata data da Adam Mosseri a capo di Instagram, attraverso un video pubblicato su Twitter,in cui spiega che in alcuni feed inizieranno a vedersi foto e video più ampi. Le schede verranno comunque visualizzate nella parte inferiore dello schermo. Le stories rimarranno nella parte superiore del feed, ma come accade anche ora, queste saranno nascoste dopo aver iniziato a scorrere. Nel test del feed home a schermo intero, resta utilizzabile la barra di navigazione in basso per accedere alla scheda discovery, Reels, shopping e alla pagina personale. Anche le icone per cambiare account, creare un post, controllare le notifiche e sfogliare i messaggi sono ancora sulla barra in alto.

Instagram offre più spazio come TikTok

La scelta di Instagram di testare feed incentrati su video immersivi non è una sorpresa. Da tempo, infatti, il social ha iniziato a spingere i creatori verso la produzione di Reels, i video brevi e per questo mettendo sul piatto dei bonus in denaro. Anzi, premiando quegli autori che producono e pubblicano video originali mai condivisi su TikTok per intenderci.

In proposito, proprio a fine aprile, Mosseri ha affermato che la piattaforma avrebbe cambiato il suo algoritmo di classificazione per premiare i contenuti “originali" rispetto ai contenuti ripubblicati.

Del cambio di passo, se ne sono accorti già molti creator, che si sono visti decurtare i loro bonus perché appunto su Instagram condividevano video già pubblicati su TikTok e non creati in forma originale per la piattaforma di Meta.

Video brevi, guadagni maggiori

Ovviamente, la questione al centro di tutta la strategia di Instagram, resta il convincere i creatori più talentuosi a lasciare TikTok. Instagram però al momento ottiene maggiori introiti pubblicitari dalle Stories, essendo state dotate di maggiori strumenti per la creazione di annunci.

Il che significa che la società, sta iniziando a guardare oltre e prevede di aggiungere più opzioni di monetizzazione su Reels nell’arco dei prossimi anni. Perché si sono resi conto, grazie al successo di TikTok, che con i video brevi è possibile ottenere dalla pubblicità, guadagni elevati.

Come Meta, anche Google è in competizione con TikTok attraverso i suoi YouTube Shorts, i video brevi. Alla presentazione degli utili della scorsa settimana, Google ha rivelato di aver iniziato a testare gli annunci su YouTube Shorts.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963