come inviare file pesanti Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come inviare file di grandi dimensioni

Se devi inviare file pesanti e non sai come fare, leggi questo articolo! Scopri su Libero Tecnologia quali sono le soluzioni per condividere file di grandi dimensioni.

Inviare file di grandi dimensioni è un’operazione che al giorno d’oggi, si svolge in modo molto frequente. Spesso i provider di posta elettronica non riescono ad inviare come allegati file più grandi di dieci megabyte. Per risolvere il problema, si possono adottare diverse soluzioni; o ci si affida ai servizi offerti dal cloud, oppure si possono utilizzare uno di quei numerosi servizi online completamente gratuiti che consentono di inviare file di grandi dimensioni senza bisogno di archiviare alcun file online.

Come inviare file pesanti tramite i servizi cloud storage

Come dicevamo, per trasferire file pensanti, ci si può affidare ai cosiddetti servizi cloud. Questi non sono altro che spazi di archiviazione personale, che risultano essere accessibili in qualsiasi momento ed in ogni luogo utilizzando una semplice connessione internet. Questi servizi, vengono messi a disposizione, in modo gratuito da alcuni siti, vediamo alcuni esempi.

Inviare file con Dropbox

Dropbox è uno dei servizi di cloud storage più usati al mondo. La sua funzione principale è quella di archiviare dati su uno spazio online e renderli disponibili su tutti i dispositivi posseduti dell’utente. Tale servizio, include anche una funzione di condivisione che permette di scambiare file di grosse dimensioni con altre persone in modo molto semplice. La versione base offre 2 GB di archiviazione ma è possibile aumentare gratuitamente le dimensioni del proprio spazio online invitando altri utenti ad iscriversi al servizio. Installarlo è molto semplice, una volta scaricato sul computer, si deve aprire la cartella Dropbox, dalla quale si possono condividere i file attraverso il tasto condividi. Dopodiché basta indicare l’indirizzo di posta elettronica della persona o delle persone con cui si intendono condividere il file.

Inviare file con Google Drive

Per accedere ai servizi Google Drive, basta possedere un indirizzo di posta elettronica Gmail. Grazie a questo spazio di archiviazione si possono inviare file pesanti tramite Google Drive, il servizio di cloud storage di Google che viene attivato automaticamente dopo la creazione dell’account. Con quest’ultimo si possono condividere fino a 15 GB di dati gratuitamente, scaricare i file tramite l’accesso col nostro account Google. Per utilizzare Google Drive bisogna collegarsi alla propria casella di posta elettronica e cliccare sul logo di Google Drive in basso a destra. Nel riquadro che compare, selezionare la scheda carica, cliccare sul pulsante seleziona file dal tuo computer e scegliere il file da condividere. Questo servizio è disponibile, oltre che dal computer anche da smartphone o tablet, tramite l’app dedicata.

Inviare file con Microsoft OneDrive

Microsoft OneDrive, anche se si dispone di un indirizzo di posta Outlook.com, Hotmail o Live si può usare il relativo servizio di cloud storage che permette di condividere file e cartelle di grandi dimensioni online. Questo servizio prende il nome di Microsoft OneDrive. Quest’ultimo propone uno spazio di archiviazione di 5GB in modo del tutto gratuito e dando la possibilità di aumentare lo spazio a disposizione, acquistando un abbonamento con prezzi che partono dai 2€ mensili. Per utilizzarlo direttamente dalla casella di posta elettronica, si avvia la composizione di un nuovo messaggio e in alto a sinistra si seleziona l’icona della graffetta. Nel riquadro che appare, cliccare sulla scheda “cerca in questo computer”, selezionare il file di grosse dimensioni presente sul computer che si intende condividere e scegliere l’opzione Carica e condividi come collegamento a OneDrive. Il destinatario potrà scaricare i dati da OneDrive liberamente, senza doversi registrarsi o autenticarsi in alcun modo. Il servizio OneDrive funziona anche da mobile, mediante l’apposito client.

Inviare file con Jumbomail

Jumbomail, altro sistema da tenere in considerazione è il servizio JumboMail offerto dal provider Libero Mail. Tale sistema permette a tutti gli utenti registrati al servizio di Web Mail di inviare file di grandi dimensioni fino a 2GB. Si può usare direttamente dalla casella di posta, selezionando l’apposita scheda. Inoltre, c’è la possibilità di incrementare il limite dei file invitando amici a condividere la pagina di Jumbomail su Facebook. Le versioni a pagamento consentono di inviare file fino a 20 GB. La durata della conservazione dei file nei piani gratuiti è di 7 giorni.

Inviare file con pCloud

pCloud è un servizio di cloud storage che mette a disposizione un piano completamente gratuito da 10 Gb. Inoltre mette a disposizione due interessanti piani di abbonamento che si pagano una volta sola e sono validi per sempre. Quindi, con un unico pagamento di € 125 si ottengono 500 Gb di spazio mentre, l’opzione di € 250 prevede un aumento dello spazio di archiviazione fino a 2 Tb. Una delle funzionalità che rendono questo servizio unico è quella che permette il caricamento remoto dei file. Questa consente di caricare dei file su pCloud attraverso un link, senza doverli prima necessariamente scaricare sul proprio computer e poi effettuare l’upload su pCloud. Questa funzione dà la possibilità di trasferire file da altri server cloud verso pCloud in modo molto semplice.

Come inviare file di grandi dimensioni con le piattaforme online

Se invece, non si vogliono utilizzare i servizi offerti dal cloud, ci si può affidare ai numerosi servizi online completamente gratuiti che consentono di inviare file di grandi dimensioni senza archiviare online i file. Vediamo insieme quali sono dei servizi gratuiti di cui possiamo servirci per condividere file di grandi dimensioni.

Inviare file con WeTransfer

Nella sua versione gratuita, WeTransfer permette l’invio di file con dimensione massima di 2 GB. Per inviare file di grandi dimensioni, basterà cliccare su aggiungi file, inserire l’indirizzo email del destinatario e infine aggiungere il nostro indirizzo e-mail. Una volta selezionati i file da inviare, basterà cliccare sul pulsante trasferisci e attendere fino a quando i file non verranno completamente caricati sul sito. Dopo aver completato il caricamento dei file, riceveremo una email di promemoria dell’avvenuto caricamento e un’altra appena il destinatario scaricherà i file. WeTrasfer prevede anche la possibilità di condividere file mediante un semplice collegamento testuale. Ricordiamo che i file verranno conservati sulla piattaforma per un massimo di 7 giorni.

Inviare file con FilestoFriends

FilestoFriends è un sito che consente di inviare file con una dimensione massima di 1 GB, e di inviarli contemporaneamente a un massimo di 5 destinatari. Una volta caricati i file si scrive la nostra email e quella del destinatario nel campo friend’s e-mail. Dopo aver caricato i file da inviare, si viene portati su una pagina contenente un collegamento pubblico che si può condividere per accedere a quei file. Questo collegamento dal quale si possono scaricare i file resta attivo soltanto per 2 giorni e se non vengono scaricati entro questo termine, vengono automaticamente cancellati.

Inviare file con MailbigFile

MailbigFile: sopporta l’invio dei file con una dimensione massima di 2 GB. Per caricare i file da inviare, si può usare il pulsante add files selezionando i file desiderati fino a un massimo di 5 per volta, in alternativa basterà soltanto trascinarli direttamente nella finestra del browser per poterli caricare. Fatto questo, bisogna inserire l’indirizzo email del destinatario nel campo recipient’s email, poi il nostro nel campo your email. Dopo aver cliccato su send file, i file verranno prima caricati e dopo subito spediti tramite email al destinatario. L’unico difetto di MailBigFile è che, purtroppo, la piattaforma non consente di inviare i file contemporaneamente a più destinatari.

Inviare file con Mega

Mega: questa piattaforma tollera l’archiviazione di dati fino a 50 GB di dati gratuitamente e li protegge con un sistema di cifratura che rende i file ospitati sui suoi server inaccessibili per gli utenti non autorizzati. Caricando il file sullo spazio online trascinandoli nella schermata avviene l’upload e si otterrà il link al file. Puoi scegliere se condividere un collegamento comprensivo di chiave per decifrare i dati o se fornire la chiave di sblocco separatamente. Per maggiori info, consulta la mia guida a Mega.

Inviare file con FileMail

FileMail: se si ha necessità di inviare file che superano i 2 GB di grandezza, consigliamo di utilizzare il servizio Filemail. Nella sua versione gratuita, Filemail permette infatti di inviare dei file con una dimensione di ben 50 GB. Questo servizio, ha un funzionamento simile agli altri. Per aggiungere i file da inviare si utilizza il pulsante aggiungi file e successivamente il pulsante invia. Dopo aver fatto questa operazione, si aprirà una finestra dalla quale sarà possibile copiare un collegamento da condividere. Una volta condiviso questo collegamento, sarà possibile accedere alla pagina di download dei link ottenuti ai destinatari.

Inviare file pesanti con connessione diretta

La tecnologia di rete logica Peer to Peer, abbreviata anche come P2P, permette di creare una rete dove non esistono server e client esclusivi, poiché ogni dispositivo collegato è sia client che server. Lo sviluppo di questa rete logica è dovuto alla possibilità di condividere con gli altri i dati presenti sul proprio PC. Per sfruttare tale sistema bisogna scegliere un programma predisposto. Di seguito proponiamo degli esempi:

  • HFS (Http File Server): con HFS si possono condividere file di qualsiasi dimensione direttamente dal pc. Disponibile per Windows e Linux, il destinatario scarica il file selezionato dal pc del mittente semplicemente collegandosi ad un link diretto generato dal programma. Per caricare il file bisogna trascinarlo in HFS cartelle e file da condividere. Una volta completata l’operazione il link è subito pronto per essere condiviso.
  • DC++: rispetto a HFS propone funzionalità più complesse. Infatti DC++ è un client che tramite il protocollo Advanced Direct Connect consente la condivisione diretta da pc a pc. Data la complessità di utilizzo, se ne raccomanda l’uso a esperti di informatica.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963