Patrick Criado Rafael la casa di carta 5 Fonte foto: Netflix
TV PLAY

La Casa di Carta: chi è Rafael, il figlio di Berlino

Tra le tante novità e colpi di scena della prima parte della quinta stagione appena iniziata de La Casa di Carta c'è anche Rafael, il figlio di Berlino

A pochi giorni dalla sua distribuzione, la casa di carta va dritta al primo posto nella Top Ten di Netflix Italia. Un successo annunciato, accompagnato da qualche critica in questa ascesa, ma gli ascolti parlano chiaro: è la più amata e seguita. Tra le novità più importanti c’è Rafael, il figlio di Berlino.

La casa di carta è ripartita con la grinta a cui ci aveva abituato. Nei primi episodi ritornano personaggi fondamentali primo tra tutti Berlino. Sapevamo da tempo che sarebbe stato nuovamente protagonista nella quinta stagione. Grazie a numerosi flashback lo troviamo centrale in una storia antecedente, ma legata, ai fatti odierni della banda. Quello che ha stupito i fan è la presenza di un uomo al suo fianco che nessuno si sarebbe mai aspettato: suo figlio. Se non avete mai visto la casa di carta o non siete ancora riusciti a vedere la prima parte della quinta stagione l’avvertimento è che a seguire potrebbero essere rivelati, in anticipo dei particolari importanti.

Rafael il figlio di Berlino

In uno dei primi episodi della quinta stagione della casa di carta è apparso Rafael il figlio di Berlino. Era stato nominato indirettamente dal padre nella prima stagione della serie. Le parole di Berlino per descrivere che cosa significasse avere un figlio furono a dir poco esplosive: una testata nucleare che distrugge ogni cosa. Anni dopo questa affermazione, conosciamo, attraverso i flashback, suo figlio: i due si incontrano a Copenaghen.

Rafael è un ragazzo, impacciato di 31 anni, laureato in ingegneria informatica al MIT che dopo anni decide d’incontrare il padre. La sua speranza di ricucire il loro complesso rapporto svanisce dopo poco: Berlino vuole infatti coinvolgere Rafael in un nuovo colpo. A questo programma perfetto si unirebbe anche Tatiana, l’attuale moglie e altri due della banda: Bogotà e Marsiglia. Rafael però ha una certezza nella vita: non sarà mai un ladro come suo padre e ancora prima come suo nonno.

Berlino, d’altro canto, ha però dentro di se una forte convinzione. Rafael è sangue del suo sangue e malgrado la riluttanza del ragazzo, ha ragione e non molla la presa.

Patrick Criado

Il ventiseienne attore spagnolo Patrick Criado da il volto a Rafael, il figlio di Berlino. Originario di Madrid è uno tra i giovani interpreti più apprezzati della penisola iberica. Ha già infatti ricevuto una candidatura per il prestigioso premio Goya.

Il più importante ruolo di Patrick è arrivato nel 2009 interpretando Nuno de Santillana in Águila Roja. Malgrado la giovane età ha all’attivo diverse altre serie tv: Mar de plástico, El padre de Caín, Vivir sin permiso e ancora La línea invisible. Il suo più recente lavoro è Antidisturbios per il quale ha convinto la critica. Su Netflix trovate disponibili sia le due stagioni di Mar de plástico sia quella di Vivere senza permesso.

Nella casa di carta il volto di Patrick Criado lo vedremo in tre episodi, probabilmente Rafael ci sarà anche nella seconda parte della quinta stagione che sarà resa disponibile dal 3 dicembre su Netflix.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963