le migliori app di messaggistica da scaricare Fonte foto: Shutterstock
APP

Le migliori app per messaggiare

Oltre a WhatsApp e Telegram esistono molte altre app di messaggistica, alcune molto popolari altre con livelli di sicurezza elevati. Scopri qui le migliori.

Sicuramente WhatsApp è l’app di messaggistica più popolare e usata al momento, con oltre 2 miliardi di utenti registrati e una presenza che arriva in quasi tutto il mondo. Allo stesso tempo esistono diverse alternative valide, con programmi che assicurano una maggiore privacy e software che offrono alcune funzionalità davvero interessanti. Vediamo quali sono le migliori app per messaggiare, con le applicazioni per chattare da scaricare su device Android e iOS.

Come scegliere le app per i messaggi

Prima di vedere le app di messaggistica migliori è importante capire come analizzare queste applicazioni. Il primo aspetto è la privacy, infatti nessuno vuole essere spiato nelle conversazioni private, oppure essere inserito all’interno di banche dati con informazioni cedute a terzi. Per evitarlo è indispensabile la presenza della crittografia end-to-end, in questo modo i messaggi possono essere letti soltanto dai contatti della chat, mentre l’azienda che offre il servizio non può visualizzare il contenuto.

Ovviamente ciò da solo non basta, infatti per aumentare la riservatezza servirebbero messaggi che si autodistruggono come quelli di Telegram, oppure la presenza di chat segrete. Inoltre bisogna fare attenzione alle app che salvano i metadati, estraendoli dalle applicazioni seppur in forma anonima. Alcuni programmi di messaggistica permettono di limitare la raccolta di dati, come ad esempio Viber o Threema, mentre altri non lo fanno proprio come Signal e Hoccer.

Dopodiché il software può essere open source, in questo caso è possibile scoprire come vengono gestite alcune attività, mentre i programmi proprietari sono vincolati al segreto industriale, quindi è difficile capire come avviene l’amministrazione dei servizi interni. Da non sottovalutare è anche la registrazione, meglio se anonima o senza il numero di telefono, oltre alla possibilità di inserire codici di sicurezza aggiuntivi per le chat. Da valutare anche le funzionalità incluse, la presenza delle aziende e se l’account è gratuito o a pagamento.

Migliori app di messaggistica

WhatsApp e Telegram non sono le uniche app per messaggiare, infatti sono disponibili tantissime alternative, con applicazioni che tutelano la privacy e altre che offrono maggiori funzionalità. Ecco quali sono le migliori proposte.

Viber

Un’app per messaggi molto apprezzata al momento è Viber, la quale conta circa 260 milioni di utenti in tutto il mondo. Oggi è di proprietà della società giapponese Rakuten, sebbene sia stata ideata in Israele, integra la crittografia end-to-end e fornisce un’interfaccia grafica semplice e intuitiva. Dal punto di vista della sicurezza l’app non fornisce informazioni a terzi, mentre per le funzionalità propone chat di gruppo, chiamate, adesivi e si possono creare delle community private. Oggi sono presenti anche bot per i profili aziendali, una caratteristica che potrebbe risultare fastidiosa.

Google Messaggi

Tra le migliori app di messaggistica alternative a WhatsApp c’è anche Google Messaggi, la nuova applicazione ufficiale di Big G integrabile con tutte le app e i servizi Google tra cui Gmail e Google Drive. Con questo programma, in origine usato per gli SMS, è possibile trovare tante funzionalità per le chat, con la possibilità di inviare anche emoji, foto, video, GIF e adesivi. Si tratta della sfida di Google a WhatsApp, infatti questa app supporta anche con l’assistente virtuale dell’azienda di Mountain View.

Spike

Un’ottima app per i messaggi dallo smartphone, compatibile con Android e iOS, è Spike, proposta gratuitamente per uso privato. Questa applicazione non richiede l’inserimento del numero di telefono, funziona come app o web console, con un’elevata protezione dei dati personali. Al contrario la versione free prevede diverse limitazioni, come la restrizione ad appena 10 chat di gruppo. L’app è stata realizzata da un’azienda israeliana, consente di trasformare una casella email in un’applicazione di messaggistica, con la possibilità di inviare testi, note vocali e realizzare videochiamate.

Facebook Messenger

Oltre a WhatsApp il gruppo di Mark Zuckerberg mette a disposizione anche Facebook Messenger, disponibile come web console per il desktop oppure come app per Android e iOS. Si tratta di una soluzione ideale per sincronizzare i messaggi con Facebook, inoltre supporta le chat di gruppo, le videochiamate, le GIF animate e si possono inviare anche simpatici sticker. Ovviamente se l’obiettivo è aumentare la privacy l’app non è il massimo, in quanto condivide i dati con i servizi del gruppo Facebook, quindi per maggiore riservatezza meglio optare per altre applicazioni.

Signal

La migliore app di messaggistica per la sicurezza e la privacy è senza dubbio Signal, adottata anche dall’Unione Europea per gestire le comunicazioni dei dipendenti. Per comprendere il livello di tutela basta pensare che non vengono forniti dati sul numero di utenti iscritti, ovviamente è utilizzata la crittografia end-to-end, inoltre si tratta di un’organizzazione senza scopo di lucro. Tuttavia le funzionalità sono limitate, infatti si possono solo inviare e ricevere messaggi, allo stesso tempo è presente anche una versione desktop per l’accesso web dal PC.

Skype

Nonostante sia conosciuta come applicazione per le videochiamate, Skype è anche un’app di messaggistica, disponibile per Android, iOS, PC Windows, Linux e macOS. Oggi è di proprietà di Microsoft, consente di effettuare chiamate vocali, video e inviare messaggi di testo. La privacy non è il massimo, infatti i dati vengono conservati per un certo periodo dopodiché sono cancellati. Inoltre rispetto ad altre applicazioni non è così versatile, sebbene sia compatibile con tantissimi programmi desktop e app per il mobile.

Threema

Threema è un’applicazione sviluppata in Svizzera, un Paese che da sempre tiene molto alla privacy. L’app di chat segrete fornisce un sistema di crittografia avanzato, non viene proposta nessuna pubblicità all’interno, si possono creare sondaggi da proporre ai contatti e realizzare telefonate criptate. Purtroppo non è gratuita ma a pagamento, inoltre sono in pochi ad usarla almeno per il momento. La sicurezza però è ottima, con PIN di blocco per le chat private, nessuna trasmissione dei dati a server esterni e non vengono archiviate le informazioni né i metadati.

LINE

Tra le app per messaggiare dal Giappone arriva LINE, considerata l’anti-WhatsApp del Sol Levante. Al momento conta ben 220 milioni di utenti, la maggior parte dei quali situati nel Sud-Est asiatico. L’applicazione è per certi versi simile a WeChat, ma è stata sviluppata dopo il terribile tsunami che ha colpito il continente nel 2011, diventando presto uno dei servizi di messaggistica più famosi in Asia. All’interno è presente la crittografica end-to-end, con chat private e di gruppo, notizie, feed da aziende e contatti, suggerimenti e la possibilità di creare account aziendali.

iMessage

Una delle app di messaggi sicura, perché utilizza la crittografia end-to-end e la compagnia non può leggere i messaggi, è iMessage. Si tratta dell’applicazione nativa della Apple, con la quale è possibile inviare e ricevere messaggi in modo gratuito con tutti i possessori di iPhone. Funziona bene ma non propone funzionalità complesse, risultando più semplice rispetto a Telegram e WhatsApp. Attenzione a salvare le conversazioni e documenti su iCloud, altrimenti l’azienda potrebbe leggere le informazioni provenienti dalle chat.

Hoccer

Hoccer è un’applicazione per chat segrete davvero utile, un programma tedesco per dispositivi mobili con crittografia end-to-end, registrazione anonima e nessun tipo di salvataggio delle informazioni inserite dagli utenti. All’interno si possono mandare messaggi di testo, immagini, video e altri documenti, tuttavia non supporta le telefonate. Per proteggere le chat è possibile inserire delle apposite password personalizzate, l’account è totalmente gratuito e non sono presenti annunci pubblicitari, con i server localizzati in Europa quindi sottoposti alle rigide norme europee sulla privacy.

Kik

Kik è un’app di messaggistica alternativa a WhatsApp, rivolta soprattutto ai più giovani. Viene proposta gratuitamente per Android e iOS, si possono inviare messaggi istantanei e registrarsi senza il numero di telefono, inserendo soltanto il nome utente e l’indirizzo email. Nata nel 2010 ad oggi conta già 300 milioni di utenti, con la possibilità di mandare messaggi di testo, GIF, emoji, immagini e video. Con Kik è possibile chattare anche con le persone che non si conoscono, ma soltanto se l’altro contatto accetta l’invito, assicurando un buon livello di privacy e anonimato.

Ginlo

Una delle migliori app per chat segrete è Ginlo, conosciuta fino al 2019 come SIMSme, un’applicazione realizzata in Germania in grado di offrire un buon livello di privacy e protezione dei dati sensibili. In particolare i messaggi si autodistruggono, quindi non appena il destinatario visualizza il contenuto viene cancellato per garantire la massima riservatezza possibile. In più è possibile controllare l’identità dell’interlocutore, attivando la scansione con QR Code. Ginlo consente di inviare messaggi di testo, immagini e video, con soluzioni dedicate per le aziende ma sempre nel rispetto della privacy degli utenti.

WeChat

Una soluzione alternativa a WhatsApp per messaggiare con gli amici è WeChat, un’applicazione molto famosa in Cina con oltre 1,1 miliardi di utenti in tutto il mondo. In Europa non è molto utilizzata al momento, tuttavia propone un sistema affidabile per chattare con i propri contatti, sebbene la privacy non è il suo forte. Infatti non è presente la tecnologia di crittografia end-to-end, tuttavia si può usare per attività di business e per comunicare con persone in Asia, le quali molto probabilmente avranno un account WeChat.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963