Libero
condividere netflix Fonte foto: CeltStudio / Shutterstock
TV PLAY

Netflix fa un regalo a tutti i suoi utenti

Il colosso dello streaming, grazie ad una tecnologia di Sennheiser, ora può offrire a tutti l'audio spaziale gratis: ecco di che si tratta e come attivarlo subito

Nel tentativo di limitare il numero di utenti che dicono addio alla piattaforma facendo la disdetta dell’abbonamento, Netflix sta seguendo principalmente 3 strade: proporre più contenuti di alto livello, come Stranger Things, La Casa di Carta e Squid Game, preparare un abbonamento economico con pubblicità e, infine aggiungere nuove funzioni senza alzare il prezzo.

Una di queste funzioni è l’audio spaziale, che già era arrivato sulle app di Netflix per iPhone e iPad l’anno scorso ad agosto e che, adesso, arriva anche su tutti gli altri dispositivi perché, ed è questa la novità, non è una funzione legata all’hardware del dispositivo con il quale si sta guardando il contenuto. Piuttosto, la novità non arriverà per tutti i contenuti: all’inizio la vedremo solo su una selezione di film, serie e show televisivi tra i quali ci saranno anche Stranger Things, Red Notice e The Witcher. Inoltre, l’audio spaziale sarà disponibile per tutti, a prescindere dal tipo di abbonamento e dal Paese in cui risiede l’abbonato.

Netflix: come funziona l’audio spaziale

L’audio spaziale di Netflix è, in pratica, un effetto applicato al flusso audio trasmesso in streaming. Per questo motivo non serve nessun dispositivo particolare per riprodurlo. Netflix lo realizza in collaborazione con Sennheiser, che ha realizzato una tecnologia apposita chiamata Ambeo 2.

Una volta applicata questa tecnologia ad un flusso audio tradizionale, anche il suono stereo sembra tridimensionale: il cervello umano viene ingannato e crede di sentire un suono che proviene da un punto specifico della stanza, anche da dietro la testa. Ma, a proposito di testa: l’audio spaziale di Netflix non può tracciare i movimenti della testa dello spettatore e adattare di conseguenza il suono, cosa che invece può fare l’audio spaziale delle AirPods Pro e delle AirPods Max.

Audio spaziale Netflix: come si usa

Come già accennato, la nuova funzione è stata già lanciata da Netflix in tutto il mondo, Italia inclusa, ma solo su un ristretto numero di contenuti. La tecnologia Ambeo 2 di Sennheiser viene però applicata solo alla traccia stereo, quindi per ascoltare i contenuti con l’audio spaziale attivo è necessario che il dispositivo riproduca la traccia stereo e non quella Dolby Atmos o la traccia surround 5.1.

Sui dispositivi solo stereo il problema non si pone, mentre sui dispositivi più evoluti sì: una Smart TV certificata Dolby Atmos (e ormai sono tantissime) di sicuro non riprodurrà la traccia stereo con l’audio spaziale a meno che dalle impostazioni del dispositivo non la si forzi a farlo.

Cosa che, però, non sempre ha un senso: a rigor di logica, per quanto buona possa essere la tecnologia di Sennheiser, un flusso audio che nasce surround o Dolby Atmos dovrebbe sempre essere migliore di uno stereo modificato con Ambeo 2. Tuttavia, l’abbonato a Netflix adesso ha anche questa opzione in più e provarla non costa nulla.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963