apple mac macbook Fonte foto: Krisda / Shutterstock
TV PLAY

Netflix in 4K non funzionerà su alcuni Mac, ecco quali

Nonostante lo schermo ad altissima risoluzione, alcuni Mac e Macbook non potranno essere usati per vedere i contenuti di Netflix in 4k. La colpa è di un chip.

Netflix in 4K HDR su Mac? Sì, ma non per tutti. Per vedere i contenuti della piattaforma di streaming in altissima qualità su computer laptop e desktop di Cupertino non basterà solo macOS Big Sur, il nuovo sistema operativo della Mela che ormai dovrebbe fare il suo debutto a breve, ma sarà necessario anche un chip di sicurezza T2, lasciando così fuori dai giochi un cospicuo numero di modelli.

L’informazione, trapelata dalla documentazione di supporto di Netflix , ha portato alla luce il fatto che molti utenti di Apple non avranno la possibilità di godere di film e serie tv in altissima risoluzione, nonostante i loro computer risultino compatibili (almeno stando a quanto dichiarato dal quartier generale di Cupertino) con la prossima release del sistema operativo dell’azienda. Di certo la notizia non è stata accolta positivamente da esperti e appassionati della Mela, soprattutto dopo aver scoperto che la versione di Safari su macOS Big Sur abiliterà lo streaming web in 4K sugli schermi con tale risoluzione. A quanto pare, però, tra i siti web che alcuni utenti mac potranno vedere in 4K non ci sarà Netflix.

Mac e Netflix in 4K: quali Mac restano fuori dai giochi

Come anticipato, a essere esclusi dall’elenco dei computer desktop e laptop non sono solo i modelli più vecchi, non supportati da macOS Big Sur, ma tutti quelli sprovvisti del chip di sicurezza T2. Nello specifico, gli unici a poter godere dello streaming in 4K saranno i MacBook Pro 2018 e successivi, MacBook Air 2018 o successivi, Mac Mini 2018, iMac 2020, iMacPro (2017) e Mac Pro (2019).

A questo si aggiunge un’altra piccola sconfitta per gli aficionados Mac. Infatti, a causa della mancanza del chip fatto su misura per la Mela, i laptop e gli iMac più vecchi che avrebbero potuto visualizzare i contenuti della piattaforma ad altissima risoluzione su schermi esterni, a 4K o addirittura 5K, a causa dell’assenza del T2 dovranno purtroppo rinunciarvi.

Appare evidente come questo sia solo un esiguo numero, considerato che il prossimo sistema operativo coprirà anche molti dei prodotti dal 2015 in poi. Per scoprire se il proprio Mac è supportato, Apple ha messo a punto una pagina completamente dedicata in cui verificare la presenza del chip T2 sul proprio laptop o computer desktop.

Mac e Netflix: cos’è il chip di sicurezza T2 e perché è così importante

Per capire le motivazioni dietro a questa scelta di Netflix di tagliare fuori una buona fetta di Mac è necessario comprendere le funzionalità del chip T2 e perché è così importante. Funzionando alla stregua di un co-processore, questo particolare chip è in grado di transcodificare un video HEVC in maniera molto più veloce, praticamente il doppio, del suo predecessore T1. Una motivazione estremamente valida, se Netflix dovesse scegliere di utilizzare questo standard di compressione per i video 4K HDR.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963