Libero
netflix Fonte foto: pixinoo / Shutterstock
TV PLAY

Netflix annuncia come risponderà alla crisi

La compagnia sta dando avvio ad uno studio per la creazione di videogiochi per Netflix Games: a capo del progetto Marko Lastikka, già vicepresidente di Zynga.

Netflix accusa i colpi della sempre maggiore concorrenza e molti dei suoi utenti stanno valutando l’opzione di cancellare l’abbonamento. L’arrivo di un abbonamento low cost con pubblicità potrebbe aiutare a limitare l’emorragia di iscritti alla piattaforma, ma Netflix è convinta che ciò non basterà. Per questo, già da alcuni mesi, ha preso una decisione forte e, adesso, la porta a compimento.

Il gigante dell’intrattenimento in streaming ha annunciato, infatti, la nascita di un nuovo studio, con sede a Helsinki in Finlandia, per la produzione di videogiochi e legato al progetto Netflix Games. Questo significa che, sebbene ad utilizzare Netflix Games sia solo l’1% degli abbonati, l’azienda continua a puntare sull’universo del gamingIl nuovo studio sarà diretto da Marko Lastikka, che in passato ha ricoperto il ruolo di vicepresidente di Zynga, azienda che ha creato titoli del calibro di FarmVille, Words With Friends, Draw Something e CSR Racing.

Cosa farà Netflix in Finlandia?

Innanzitutto, l’azienda assicura che i videogiochi che produrrà all’interno del suo studio europeo non avranno annunci pubblicitari e acquisti in-app. Spiega Amir Rahimi, vicepresidente di Netflix Games, che questo è "un altro passo verso la creazione di uno studio di livello internazionale che darà vita ad una gran varietà di giochi originali, divertenti e profondamente coinvolgenti, senza pubblicità ed acquisti in-app, destinati alle nostre centinaia di milioni di utenti sparsi per il mondo".

La scelta di Helsinki, stando a quanto affermato dalla società, deriva dal fatto che la Finlandia è la patria di alcuni dei migliori sviluppatori di videogames del mondo. Lo studio avrà tra le sue fila i talenti di Next Games, Night School Studio e Boss Fight Entertainment, con l’obiettivo di creare giochi adatti ai molteplici gusti di tutti gli utenti di Netflix.

Amir Rahimi ha sottolineato che il progetto, dato che è solo all’inizio e che punta ad offrire "grandi esperienze videoludiche su Netflix", richiederà molto impegno e anni di lavoro: "Creare un gioco può richiedere anni – ha affermato il manager – e sono orgoglioso di assistere a come stiamo mettendo le basi alle fondamenta dei nostri studi durante questo primo anno di attività".

Con queste premesse, al momento sulla carta, ci aspettiamo che le ulteriori novità e gli investimenti di Netflix Games potrebbero dare una svolta importante al settore dei videogiochi. Anche se, probabilmente, dovremo attendere anni per vedere i migliori risultati.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963