Libero
TV PLAY

Netflix ha scelto Microsoft: quando arriva l'abbonamento economico

Ci vorrà ancora molto tempo, ma almeno ora c'è il partner: Netflix ha scelto Microsoft per lanciare il nuovo abbonamento economico con pubblicità

Netflix e Microsoft hanno trovato l’accordo: la seconda sarà "Global Advertising Partner" della prima. Cioè, in parole povere, Microsoft raccoglierà e gestirà la pubblicità che verrà mostrata durante la visione dei contenuti di Netflix dagli utenti che sottoscriveranno il nuovo abbonamento economico. Che, però, ancora non c’è.

Di un Netflix low cost grazie agli spot pubblicitari si parla da un bel po’, ma la notizia ufficiale è arrivata solo ad aprile di quest’anno. Più o meno in contemporanea a quella, brutta per la piattaforma, che dopo oltre un decennio di crescita ininterrotta della base degli utenti Netflix, per la prima volta, nel 2022 ha chiuso un trimestre con un calo degli abbonati. Un calo che un po’ tutti si aspettavano, visto l’ingresso nel mercato dello streaming di un gran numero di agguerriti concorrenti (Prime Video, Disney+, Warner Bros, Apple TV+ e molti altri) ma che pesa comunque sui bilanci. L’abbonamento con pubblicità, quindi, andava fatto e, forse, persino prima. Ma quando arriva veramente?

Netflix-Microsoft: l’annuncio

Come ogni matrimonio che si rispetti, anche quello tra Netflix e Microsoft nasce con le migliori intenzioni e tra i complimenti reciproci: "Microsoft ha la dimostrata capacità di supportare tutte le nostre esigenze pubblicitariescrive Netflix nel comunicato ufficiale – Ancor più importante, Microsoft ha offerto la flessibilità di innovare nel corso del tempo sia dal punto di vista della tecnologia e delle vendite, sia dal punto di vista della protezione della privacy dei nostri iscritti".

Risponde Microsoft: "E’ un gran giorno per Netflix e Microsoft. Siamo entusiasti di offrire nuovo valore al nostro ecosistema di marketer e partner mentre aiutiamo Netflix a offrire più scelta ai suoi clienti".

Netflix: come sarà l’abbonamento economico

Dell’abbonamento economico a Netflix, al momento, si sa solo che si farà e che sarà Microsoft (e non Google, come inizialmente si pensava) a gestire la piattaforma pubblicitaria.

Non sappiamo ancora, invece, quante pubblicità verranno mostrate all’utente, ogni quanto tempo e per quanto tempo. Non sappiamo neanche quanto costerà l’abbonamento con la pubblicità, ma è logico che sarà più economico dell’attuale abbonamento base che costa, negli Stati Uniti, 9,99 dollari.

Una ipotesi credibile è quella che vede un prezzo di 4,99 dollari per l’abbonamento a Netflix con la pubblicità, ma è ancora troppo presto per dirlo anche perché, molto probabilmente, l’abbonamento a Netflix low cost non arriverà a breve.

Netflix low cost: quando arriva

L’ultima grande domanda che tutti si fanno, dopo l’annuncio ufficiale della partnership Netflix-Microsoft, è quando arriverà l’abbonamento a prezzo scontato alla famosa piattaforma di streaming.

Non c’è una data, ma ci sono le dichiarazioni ufficiali della stessa Netflix che, nel comunicato di annuncio dell’accordo, dice chiaramente che "Siamo ancora nei primissimi giorni e abbiamo molto lavoro di fronte. Ma il nostro obiettivo a lungo termine è chiaro: più scelta per gli utenti e un’esperienza premium e migliore di quella della TV lienare per gli investitori pubblicitari".

Ricordiamo, infine, che ad aprile il CEO di Netflix Red Hastings aveva detto che ci vorranno almeno 1-2 anni prima di lanciare il nuovo abbonamento economico con pubblicità.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963