nuova interfaccia google meet Fonte foto: Google
APP

Nuovi sfondi per Google Meet: come attivarli

Dopo aver dato la possibilità di scegliere uno sfondo su Google Meet per PC, arriva lo stesso sull'app per Android: come gestire la novità

La pandemia da Covid-19 ha fatto riscoprire al mondo intero l’importanza di quelle piattaforme che riescono a mettere in contatto persone anche molto distanti solamente tramite una banale connessione ad internet. Che si disponga di un collegamento alla rete in fibra o tramite rete mobile, bastano uno smartphone e un servizio come Google Meet per dimenticare distanze e restrizioni.

Così, prima durante il lockdown poi per le restrizioni di vario genere per arginare la diffusione del virus, Google Meet, Microsoft Teams, Zoom, FaceTime e tutti i servizi analoghi hanno conosciuto un’impennata in termini di utenti iscritti e di traffico generato. Di conseguenza non sorprende che Google, Microsoft, Apple e gli altri team di sviluppo si siano spesi con grande impegno per migliorare le piattaforme nel tempo più breve possibile, in modo da offrire il servizio migliore nel momento in cui la scuola, le aziende, e le persone ne avevano più bisogno. Gli sviluppi proseguono senza sosta, e l’ultimo in ordine di tempo arriva da Google che ha introdotto su Meet la possibilità di sfocare lo sfondo oppure di impostarne uno personalizzato su Android.

I nuovi sfondi di Google Meet

Ad alcuni la novità odierna sa di già visto, ed in effetti in parte è così. La possibilità di intervenire sullo sfondo di Google Meet esiste da quasi un anno in ambiente desktop, ma finora era rimasta esclusa dalle applicazioni per Android ed iOS.

E se per il sistema operativo di Apple non si intravedono novità all’orizzonte, è arrivato invece il momento del debutto su Android per la possibilità di sfocare lo sfondo o di impostarne uno personalizzato.

Non sempre infatti si dispone di uno sfondo neutro, come ad esempio una parete bianca, per presenziare nel modo migliore ad un importante meeting di lavoro, ed in questo caso la possibilità di sfocare lo sfondo per nascondere ciò che ci sta dietro può tornare utile a prescindere dal mezzo utilizzato, sia cioè che si partecipi attraverso una webcam o con la fotocamera frontale dello smartphone.

La possibilità di impostare uno sfondo personalizzato può tornare utile invece nelle conversazioni tra amici, ad esempio fingendo di essere alle Bahamas quando in realtà ci si trova in tutt’altro luogo, magari meno esotico. Insomma, poter impostare uno sfondo neutro o uno personalizzato amplia di netto la libertà di conversare in video, sia nei contesti formali che in quelli amichevoli o goliardici, perché no.

Come attivare i nuovi sfondi di Meet su Android

Anzitutto va precisato che Google Meet non permette (ancora) di impostare uno sfondo totalmente personalizzato, uno cioè preso dalla memoria dello smartphone. Questa possibilità arriverà, ha avvertito Google, ma non è ancora il momento.

La scelta può avvenire infatti tra lo sfondo sfocato oppure tra “una delle immagini selezionate da Google", tra le quali sono compresi spazi d’ufficio, panorami e motivi astratti. Per scegliere lo sfondo su Google Meet per Android basta toccare il nuovo pulsante che appare nella “green room" pre conversazione, per poi scorrere tra le varie opzioni offerte dal carosello.

Il rollout della novità, come avviene spesso in questi casi, è graduale, per cui potrebbero essere necessari alcuni giorni, se non un paio di settimane, prima che arrivi a tutti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963