Libero
APP

Nuovi vantaggi per chi è abbonato a Google One

Google One si aggiorna e per tutti gli abbonati con nuove funzionalità sviluppate appositamente per l’editing di foto e video con Google Foto

Google One Fonte foto: Shutterstock/monticello

Il servizio Google One, come ben noto, è nato come abbonamento alla piattaforma di cloud storage di Big G (Google Drive), garantendo da 100 GB fino a 2 TB di spazio aggiuntivo in base al tipo di sottoscrizione. Nel tempo Google ha arricchito l’abbonamento con diversi vantaggi per gli utenti, come la VPN gratuita.

Di recente, con un tweet sul profilo ufficiale, il colosso di Mountain View ha anticipato l’arrivo di ulteriori vantaggi: nuovi strumenti di editing foto e video per Google Foto, per tutti coloro che lo utilizzano da computer.

Tra le nuove caratteristiche appena aggiunte, gli abbonati a Google One potranno utilizzare Portrait Light, Portrait Blur, Color Pop, Sky e i miglioramenti HDR a patto però che abbiamo un browser aggiornato e un PC con almeno 4 GB di RAM installata.

Google One: cosa cambia l’aggiornamento

Tutti gli abbonati al servizio di storage in cloud Google One potranno accedere da computer ai nuovi tool di editing per foto e video. Non ci sarà bisogno di scaricare app aggiuntive e basta accedere alla pagina ufficiale di Google Foto e, eventualmente, effettuare il login con il proprio account.

Tra gli strumenti di editing già disponibili è bene ricordare la Gomma magica, che consente di rimuovere persone e oggetti indesiderati nelle foto, la modalità Stili, che permette all’utente di creare collage personalizzati, e le classiche regolazioni manuali da applicare alle varie foto e video, inclusi anche una serie di Filtri.

Per quanto riguarda il nuovo aggiornamento, invece, trovano posto in Google One anche Portrait Light (Luce Ritratto), che consente all’utente di cambiare facilmente l’angolazione della luce e regolare la luminosità delle foto. Portrait Blur (Sfocatura Ritratto), permette di applicare una sfocatura dello sfondo su tutti quegli scatti che mostrano delle persone in primo piano.

Color Pop (Esplosione di Colori), invece, trasforma in bianco e nero lo sfondo delle immagini mantenendo intatti i colori dei soggetti in primo piano. La modalità HDR che, come ben noto, migliora le impostazioni di luminosità e di contrasto delle immagini e dei video. Infine Sky (Funzionalità Cielo), permette all’utente di regolare il colore e il contrasto del cielo nelle foto.

Google One: quanto costa l’abbonamento

I piani disponibili garantiscono ulteriore spazio di archiviazione, lo sblocco delle nuove funzioni di editing per le foto, l’assistenza clienti, la VPN di Google, la condivisione con un massimo di cinque utenti e altri vantaggi esclusivi per gli iscritti.

Le differenze nel costo dell’abbonamento dipendono esclusivamente dallo spazio di archiviazione aggiuntivo garantito e si dividono in tre differenti piani:

  • Piano Basic 100 GB: 1,99 euro/mese
  • Piano Standard 200 GB: 2,99 euro/mese
  • Piano Premium 2 TB: 9,99 euro/mese

Inoltre con la sottoscrizione di un piano si ottiene anche un rimborso del 10% sul Google Store per l’acquisto di dispositivi e accessori firmati Google.