Libero
TV PLAY

Omicidi famosi: 3 docuserie da recuperare

Malcom X, John Lennon, John F. Kennedy: tre omicidi che hanno scosso il mondo e oggi raccontati, approfonditi e ricostruiti in tre docuserie

john lennon Fonte foto: Apple TV+

Certi casi di cronaca nera restano scolpiti nella memoria collettiva: a volte perché coinvolgono personaggi celebri, a volte perché il loro impatto è tale da cambiare il corso della storia, altre volte ancora perché i dubbi sull’esito delle indagini continuano (a torto o a ragione) ad alimentare una certa aura di mistero intorno all’accaduto. Per gli appassionati del genere true crime, allora, ci sono almeno tre docuserie che raccontano omicidi famosi che vale la pena recuperare in streaming.

JFK: Destiny Betrayed

L’omicidio di John F. Kennedy, avvenuto nel 1963 a Dallas, è stato raccontato nel film documentario JFK Revisited: Through the Looking Glass e nella docuserie JFK: Destiny Betrayed, di Oliver Stone. Secondo Stone dietro l’attentato di Dallas ci sarebbe un complotto e la miniserie in quattro parti ne ricostruisce la presunta esistenza attraverso prove e testimonianze. Si può vedere in streaming su Mubi, Apple TV+ e fuori dall’Italia anche su Prime Video.

Questa docuserie e il già citato film JFK Revisited: Through the Looking Glass sono collegati: anche il film, infatti, è di Oliver Stone e propone la stessa tesi alternativa a quella ufficiale sull’omicidio di Kennedy. Chi fosse interessato ad approfondire ulteriormente la ricostruzione di Stone, dunque, può recuperare anche questo documentario, che è visibile in streaming su Prime Video anche per il pubblico italiano.

John Lennon: Murder Without A Trial

Di recentissima uscita su Apple TV+ è invece John Lennon: Murder Without A Trial, docuserie in tre parti dedicata all’omicidio di John Lennon, icona della musica e membro dei Beatles. La serie contiene anche interviste inedite ai testimoni e immagini mai viste della scena del crimine. Nella versione originale la voce narrante è di Kiefer Sutherland.

Ampio spazio è dedicato a Mark David Chapman, l’autore dell’omicidio avvenuto nel 1980. Intervengono nella serie il suo avvocato difensore e la psichiatra che per prima ha avuto un colloquio con lui. Tra le interviste esclusive raccolte ci sono anche quelle a Richard Peterson, tassista che ha assistito all’omicidio, e a Jay Hastings, il portiere che ha udito le ultime parole pronunciate da Lennon. La docuserie è diretta da Nick Holt (già noto per The Murder Trial e Responsible Child) e Rob Coldstream (noto per Jade: The Reality Star Who Changed Britain).

Chi ha ucciso Malcom X?

Su Netflix nel 2020 è invece uscita la docuserie in sei parti Chi ha ucciso Malcom X? Come dice chiaramente il titolo, la miniserie ricostruisce i fatti intorno all’assassinio di Malcolm X, all’anagrafe Malcolm Little. Politico e attivista per i diritti umani, Malcom X è stato un leader degli afroamericani e fu ucciso con dei colpi di arma da fuoco nel 1965, all’età di 39 anni, durante un discorso pubblico a Harlem. Per chi si appassiona a questa storia, su Prime Video c’è anche il film Malcom X di Spike Lee, uscito nel 1992 e basato sull’autobiografia scritta dal leader afroamericano insieme ad Alex Haley.