OnePlus Serie 9 Fonte foto: OnePlus
ANDROID

OnePlus 9 RT sarà il primo top di gamma con Android 12

La tradizione degli smartphone OnePlus con la "T" non si ferma: OnePlus 9 RT si farà, e sarà il primo top con OxygenOS su base Android 12

Sul finire del 2017, l’anno di OnePlus 5, l’azienda cinese sorprese fan e appassionati lanciando una revisione del top di gamma, quindi una versione a cui vennero modificate un paio di specifiche per attualizzarla ai componenti più recenti partoriti dall’industria.

Per identificarla OnePlus scelse la lettera “T", e nonostante il motivo per cui l’aggiornamento avesse quella lettera e non qualsiasi altra non venne mai fuori ufficialmente in maniera chiara, l’idea è che OnePlus scelse letteralmente “una lettera in più" rispetto ad Apple, che identificava con la “S" gli aggiornamenti tecnici dei suoi iPhone. La pratica di OnePlus andò avanti per diversi anni, fino a fermarsi – almeno così dicono le indiscrezioni – con la serie OnePlus 9 che non dovrebbe avere una variante “T". Noi occidentali però potremmo comprensibilmente non sapere che la gamma OnePlus 9 è in realtà composta da tre prodotti: c’è anche OnePlus 9 R, che dalle nostre parti non è arrivato e che, dicono i rumor, lui sì avrà una variante aggiornata contrassegnata dalla lettera “T".

Come sarà OxygenOS con Android 12

OnePlus 9 RT, dicono le indiscrezioni, si farà. E non solo si farà, ma potrebbe pure essere ricordato come il primo top di gamma con Android 12. Per ottenere questo “record", lo smartphone dovrebbe arrivare tra pochi giorni: la versione stabile di Android 12 infatti dovrebbe essere distribuita entro la fine di settembre, probabilmente diversi giorni prima di fine mese.

Per cui OnePlus 9 RT dovrebbe essere in dirittura d’arrivo, e lo si intuisce dal tenore delle indiscrezioni che sono molto decise nel prevedere questo passaggio. Di conseguenza, OnePlus dovrebbe svelare tra pochi giorni l’aggiornamento della sua interfaccia utente basata su Android 12, la OxygenOS che avrà poco o nulla dei caratteri distintivi del sistema operativo sviluppato da Google.

Fino ad un anno fa avremmo probabilmente detto il contrario: OnePlus era piuttosto autonoma e vicina alla filosofia di Google nello sviluppo della sua interfaccia OxygenOS, ma poi ha annunciato di aver unito le energie a quelle di Oppo. Così la OxygenOS di OnePlus e la ColorOS di Oppo hanno finito per contaminarsi a vicenda, assumendo l’una i caratteri distintivi e i punti di forza dell’altra.

Quindi sulla OxygenOS di OnePlus 9 RT non ci sarà traccia del Material You – il nuovo indirizzo stilistico inaugurato da Google su Android 12 – , piuttosto avrà degli elementi dell’interfaccia di Oppo finora assenti dalla OxygenOS: accanto alle funzioni caratteristiche di quest’ultima come modalità Zen o Shelf, arriveranno ad esempio dalla ColorOS uno store per i temi e lo Spazio Privato, un ambiente in cui nascondere file personali.

Come sarà OnePlus 9 RT

Ciò che sarà della nuova OxygenOS basata su Android 12 lo scopriremo sicuramente molto presto. A sembrare già noto è il profilo tecnico di OnePlus 9 RT, che a dire delle indiscrezioni varierà pochissimo rispetto al prodotto già in vendita in Cina e India.

Ci saranno il medesimo display OLED con frequenza di aggiornamento a 120 Hz, il chip Snapdragon 870 ed una batteria da 4.500 mAh con ricarica rapida da 65 watt. Poche le modifiche al progetto originale, ancora segrete. Ed è probabile – ma non sicuro – che OnePlus 9 RT non arriverà in Europa proprio come il predecessore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963