Libero
ANDROID

Pixel Tablet: caratteristiche e prezzo

Google Pixel Tablet è il nuovo dispositivo di Big G presentato in anteprima durante il Google I/O: non è solo un tablet, ma è molto di più

google pixel tablet Fonte foto: Google

Il tanto atteso Google Pixel Tablet è stato finalmente presentato nel corso dell’evento Google I/O 2023. Si tratta di un dispositivo ibrido, un po’ tablet, un po’ Smart Display, un po’ TV portatile. Può essere dunque usato in diversi modi, per sfruttare al massimo tutte le novità dell’ecosistema Google che, ormai, è da tempo uscito dai PC e dagli smartphone e oggi permea un po’ tutti i dispositivi smart della casa.

Google Pixel Tablet aspira a diventare il cuore di questo ecosistema, il centro di controllo di tutta la vita smart dell’utente che ha scelto Google, e non Amazon, per la propria casa. Lo fa tramite la Charging Speaker Dock Station e tramite la Chromecast integrata, che si aggiungono ad un hardware di buon livello, che gira intorno al chip Google Tensor G2.

Google Pixel Tablet: scheda tecnica

Il nuovo Google Pixel Tablet ha display LCD da 11 pollici con una risoluzione QHD+ (1.600×2.560 pixel). Dalle specifiche tecniche sul sito ufficiale l’azienda conferma anche la compatibilità con le penne smart.

Come di consueto il processore scelto da Google è il Tensor G2 affiancato dal secondo chip per la sicurezza Titan M2. A questi si aggiungono 8GB di RAM e due tagli di storage da 128 e 256 GB, espandibili tramite microSD.

Trattandosi di un tablet il comparto fotografico, per certi versi, può passare in secondo piano e in questo caso Google ha optato per un sensore principale da 8 MP e uno frontale ancora da 8 MP. Naturalmente non si parla di chissà quali performance e, chiaramente, il Pixel Tablet non è immaginato per un utilizzo come fotocamera. Ben più interessante, come vedremo tra poco, l’uso del tablet per le videochiamate.

Tra le connessioni troviamo il WiFi 6, il Bluetooth 5.2 e il connettore a 4 pin per i vari accessori. Come ormai noto da diverso tempo grazie alla certificazione FCC apparsa in rete, il dispositivo ha anche l’UWB (Ultra-Wide Band), ma al momento non c’è una versione LTE con connessione telefonica, a conferma che questo tablet è focalizzato soprattutto sull’intrattenimento domestico.

La batteria è da 27 wattora e garantisce la ricarica rapida utilizzando, appunto, la dock station a 15 W appena descritta. Infine il sistema operativo è, naturalmente, Android 13 ottimizzato per dare il massimo sugli schermi di maggiori dimensioni. Anche in questo caso Google garantisce cinque anni di aggiornamenti.

Google Pixel Tablet: perché è diverso

Ma la vera particolarità del nuovo tablet di Big G è la Charging Speaker Dock Station, una base con speaker aggiuntivo integrato e sistema di ricarica wireless, da usare per mantenere il tablet in posizione quando si guardano contenuti multimediali e, soprattutto, per utilizzarlo per la domotica come se fosse un Nest Hub di nuova generazione.

Ed è proprio questo il fulcro del Google Pixel Tablet che punta ad essere un assistente smart per la casa aiutando l’utente a gestire i dispositivi smart presenti nell’abitazione.

Grazie all’Hub Mode, infatti, il Pixel Tablet può essere utilizzato per vedere le immagini provenienti dalle videocamere della casa, per comandare le luci e tutti gli altri dispositivi compatibili con Google Home.

Google Pixel Tablet, inoltre, è il primo tablet con Chromecast integrata e ciò vuol dire, ad esempio, che possiamo usarlo come una Google TV portatile, o per fare il mirroring dei contenuti in riproduzione sullo smartphone.

Stando alle dichiarazioni di Google, non è da escludere che in futuro l’azienda decida di integrare all’interno del Google Pixel Tablet ulteriori funzionalità legate all’AI di Google Bard, le cui potenzialità sono state mostrate durante il Google I/O 2023.

Google Pixel Tablet: quanto costa

Il nuovo Google Pixel Tablet non è al momento disponibile per il mercato italiano. Il dispositivo è preordinabile unicamente negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Germania, Francia, Svezia, Danimarca, Norvegia, Paesi Bassi, Giappone e Australia nelle tonalità Porcelain, Hazel e Rose, tutte con dock station abbinata dello stesso colore.

Il prezzo per il pubblico è di 499 dollari (679 euro in Francia) e al momento la Charging Speaker Dock Station è in omaggio (in futuro costerà 129 dollari). Tra gli accessori c’è anche una custodia con l’anello di sostegno in metallo, che ha un costo di 79 dollari e non è inclusa nel pacchetto.