Libero
SMART EVOLUTION

Porta l'elettricità ovunque con una power station

Sta letteralmente esplodendo il mercato delle power station, ovvero la nuova generazione dell'approvvigionamento energetico all'aria aperta

 Luca Viscardi  Divulgatore e blogger di tecnologia

Conduttore radiofonico, blogger e scrittore. Da anni impegnato nella divulgazione della cultura digitale, è fondatore e Chief editor di MisterGadget.Tech

Come tutti i mercati, anche quello della tecnologia vive di fenomeni legati alla moda, forse per questo stanno proliferando le proposte dei dispositivi definiti “power station", ovvero accumulatori di energia che permettono di portare l’energia elettrica ovunque e di avere un’autonomia che può arrivare anche a diverse ore, a seconda del dispositivo che si alimenta.

Cosa è una Power Station e perché può essere utile

Potremmo definire le “Power Station" la nuova era dei generatori di corrente, con la differenza che i prodotti tradizionali funzionano utilizzando del combustibile fossile, che alimenta un motore, che a sua volta genera energia, mentre in questo caso parliamo di grandi batterie che si ricaricano con la corrente e poi garantiscono una dose di autonomia che cambia a seconda del loro utilizzo.

Per i vecchi generatori l’ostacolo era rappresentato dall’autonomia del serbatoio, per le nuove Power Station invece bisogna tenere conto del parametro della capacità della batteria, che cambia a seconda dei modelli e che incide significativamente sul costo dei dispositivi.

L’utilità di una Power Station si rivela soprattutto quando c’è bisogno di energia all’aria aperta, senza particolari complicazioni: è possibile ad esempio alimentare l’illuminazione di una piazzola del campeggio, senza il fastidio del rumore di un generatore classico.

All’occorrenza, è possibile avere energia elettrica per alimentare una stazione di lavoro quando ci si trova all’aria aperta, così come all’estremo è possibile “dare corrente" per qualche ora ad un televisore in mezzo ad una piazza.

BLUETTI Centrale Elettrica Portatile EB3A, 268Wh LiFePO4 Batteria Backup 600W (1200W Picco) AC Uscita, Ricarica da 0-80% in 30 Minuti

BLUETTI Centrale Elettrica Portatile EB3A, 268Wh LiFePO4 Batteria Backup 600W (1200W Picco) AC Uscita, Ricarica da 0-80% in 30 Minuti

Come funziona una Power Station

Il nostro video di oggi vi mostra, ad esempio, il modello base del marchio Bluetti, una delle tantissime società che oggi offrono questa categoria di prodotti. Nel caso del modello che utilizziamo per la nostra prova, parliamo di un prezzo intorno ai 300 €, con una capacità di carica di 268 Wh, grado di erogare energia elettrica con una potenza che arriva fino a 600 W.

Cerchiamo di tradurre in modo semplice che cosa questo significhi: ci vogliono circa due ore per ricaricare questo dispositivo quando collegato alla rete elettrica e si può alimentare un televisore per circa due ore senza alcun tipo di problema. L’autonomia, ovviamente, aumenta se diminuisce la potenza richiesta, un computer può funzionare per moltissime ore con una singola carica della Power Station, un rasoio può essere alimentato per giorni.

bluettiFonte foto: MisterGadget.Tech

Accanto al modello Bluetti che mostriamo oggi, potremmo mettere diversi dispositivi Ecoflow, mentre da qualche tempo anche Anker è entrata in questo mercato con prodotti molto belli da vedere, oltre che pratici da usare.

Se le versioni base costano tra i 300 e i 400 euro, esistono poi versioni più capienti, più voluminose e per questo molto più costosi che possono spingersi anche ben oltre i 1000 euro. L’incidenza molto elevata sul costo di questa categoria di prodotti è data dalle batterie e su questo argomento è bene spendere qualche parola: una power station rappresenta una specie di bomba portatile, che contiene accumulatori molto grandi, che in linea teorica sono comunque un pericolo.

Questo è il motivo per cui la qualità del prodotto, i controlli in fase produttiva e la sicurezza sui componenti sono fondamentali: se si vuole acquistare un oggetto di questo tipo, bisogna affidarsi a marchi con esperienza e non bisogna cercare la scorciatoia del prezzo troppo basso.

ECOFLOW Centrale Elettrica Portatile RIVER 2, batteria LiFeP04 da 256 Wh/ ricarica rapida in 1 ora, uscita fino a 600 W

ECOFLOW Centrale Elettrica Portatile RIVER 2, batteria LiFeP04 da 256 Wh/ ricarica rapida in 1 ora, uscita fino a 600 W

La carica disponibile può essere utilizzata attraverso una comune presa elettrica, con l’attacco uguale a quello dell’accendisigari oppure attraverso uscite con le porte USB-A e USB-C: con il modello di Bluetti che abbiamo provato si potrebbe alimentare una caffettiera elettrica, così come un cellulare, piuttosto che un computer.

Per la ricarica è possibile sfruttare una normale presa elettrica, la presa accendisigari della macchina e volendo anche pannelli fotovoltaici ad energia solare, che sono un accessorio venduto a parte.

Bluetti EB3AFonte foto: MisterGadget.Tech

Quanto costa una centrale elettrica portatile?

I prezzi di una centrale elettrica portatile, che sia di Anker, di Bluetti o di EcoFlow, cambiano radicalmente a seconda della capacità della batteria e della potenza di uscita del dispositivo: abbiamo già detto che i modelli base hanno un prezzo di partenza intorno ai 300 €, ma per le versioni più potenti, in grado di alimentare dispositivi fino a 3 kW per molte ore, è necessario un investimento di circa 5000 €. Evidentemente, queste sono soluzioni che hanno senso per un uso professionale, un po’ meno per il contesto del tempo libero.

Per tracciare un uso concreto, questo dispositivo potrebbe essere utile anche per coloro che vogliono usare attrezzature da giardino con alimentazione elettrica dove l’elettricità non arriva: facendo due calcoli, la differenza di costo rispetto ai prodotti con la batteria, permette di ammortizzare facilmente un oggetto di questo tipo, che poi può essere utilizzato anche per altri molteplici scopi.

Una centrale elettrica portatile potrebbe essere l’ultima frontiera degli amanti del fai da te, se si sceglie di acquistarla per un regalo, il premio originalità dovrebbe essere assicurato.

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963