Libero
Portato alla luce un cimelio delle Crociate, è stato sott'acqua per 900 anni Fonte foto: ANSA
SCIENZA

Portato alla luce un cimelio delle Crociate, è stato sott'acqua per 900 anni

La scoperta al largo delle coste di Israele, insieme a pezzi di ceramica e ancore di ferro e pietra. In Israele è stato scoperto un cimelio subacqueo delle Crociate.

Immaginate lo stupore di un subacqueo dilettante quando, durante una delle sue immersioni, si trova davanti un vero e proprio cimelio. E immaginate l’esaltazione di venire a sapere che quelli appena portati alla luce dalle correnti acquatiche, al largo di Israele, non sono cianfrusaglie ma una serie di preziosi manufatti, risalenti all’epoca delle Crociate.

È una storia che ha dell’incredibile. Ecco cosa sappiamo sulla strana avventura del sommozzatore nel Mar Mediterraneo, un’immersione che ha rappresentato un inaspettato viaggio indietro nel tempo, fino a 900 anni fa.

Cosa sappiamo della spada crociata scoperta nel mare al largo di Israele

Gli artefatti scoperti il 9 ottobre al largo di Israele, nella zona settentrionale delle acque limitrofe del Paese, sono alcune ancore, alcune di metallo, altre di pietra, e frammenti di ceramica. Il pezzo forte della collezione è però una bellissima spada, ricoperta di conchiglie e incrostazioni marine, con una lama lunga tre piedi (circa 90 centimetri) e un’elsa larga un piede (circa 30 centimetri).

Sotto le incrostazioni, l’arma nasconde quello che probabilmente è il suo materiale costitutivo: il ferro. Non soltanto le dimensioni, ma anche il fatto che sia stata trovata non distante dalla fortezza crociata di Atlit, suggerisce il fatto che in passato l’arma sia appartenuta a un guerriero in missione per conquistare la Terra Santa in Medio Oriente.

Forse lì sotto potrebbe esserci qualcos’altro: le parole dell’IAA

Di preciso, il ritrovamento è avvenuto a 200 metri dalla riva e a una profondità di 4 metri. Lo ha dichiarato Koby Sharvit, direttore dell’Unità di archeologia marina dell’Autorità per le antichità israeliane (IAA), allertata dal subacqueo, il quale ha subito intuito il valore della propria scoperta.

"È emozionante incontrare un oggetto così personale, che ti riporta indietro di 900 anni nel tempo in un’era diversa, con cavalieri, armature e spade", ha affermato Nir Distelfeld, ispettore dell’Unità per la prevenzione delle rapine dell’IAA. La spada è ben conservata grazie allo strato di sabbia che la ricopriva prima che venisse riportata sulla terraferma.

Sharvit ha anche detto che “è molto strano trovare un solo manufatto“, alludendo al fatto che la spada sembrerebbe finita sul fondo del mare in seguito a un naufragio. Forse dobbiamo aspettarci nuove entusiasmanti scoperte, nei prossimi giorni?

Tra gli altri misteri del passato che non smettono di affascinare, le Piramidi e Atlantide.

Giuseppe Giordano

Libero Annunci

Libero Shopping

Servizi di Libero

Libero Mail

Usa una mail unica!Con Libero Mail gestisci tutti i tuoi account da
una sola casella. E tante altre funzionalità per te!

SCOPRI DI PIÙ

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963