Libero
ANDROID

La prova di Motorola Edge 30 Ultra, primo al mondo con 200 mpx

Il nuovo smartphone di Motorola è stato il primo al mondo con una fotocamera da 200 mpx, cerchiamo di capire se questo dettaglio fa davvero la differenza.

 Luca Viscardi  Divulgatore e blogger di tecnologia

Conduttore radiofonico, blogger e scrittore. Da anni impegnato nella divulgazione della cultura digitale, è fondatore e Chief editor di MisterGadget.Tech

Quello di Motorola Edge 30 Ultra è stato un primato fragile, ma quello della sua fotocamera è pur sempre un dettaglio che rimarrà registrato nella storia della tecnologia: quando è stato presentato in Cina, era il primo cellulare al mondo con un sensore da 200 mpx, dettaglio che oggi è stato pareggiato da Xiaomi 12T Pro.

Quella del sensore da 200 mpx è stata una storia molto strana, perché questo componente è stato annunciato ormai molto tempo fa da Samsung ma poi non è mai stato davvero commercializzato, tanto è vero che il sensore inserito in questo Motorola appartiene in realtà alla seconda generazione.

Questo lungo periodo intercorso tra il lancio della soluzione tecnologica e la sua adozione da parte del mercato ci fa pensare che le problematiche connesse al suo utilizzo non fossero poche. Probabilmente, i produttori hanno scelto di attendere anche con lo scopo di avere a disposizione un processore che potesse gestire senza problemi tutta questa potenza fotografica.

Motorola Edge 30 Ultra, con fotocamera da 200 mpx, Display da 6.7 pollici, batteria con ricarica da 125 watt

Motorola Edge 30 Ultra, con fotocamera da 200 mpx, Display da 6.7 pollici, batteria con ricarica da 125 watt

Come è fatto Motorola Edge 30 Ultra

La prima impressione, quando si impugna Motorola Edge 30 Ultra, è quella di un’estrema leggerezza, accompagnata ad una velocità del software da primato: in effetti, il peso è relativamente contenuto, perché parliamo di 198 grammi, così come eccellente è il processore Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1. Questo è l’ultimo processore lanciato da Qualcomm sul mercato ed è il più potente in assoluto, con un’ottima gestione dei consumi, tanto è vero che la batteria di Motorola si comporta abbastanza bene, anche quando viene messa sotto stress. Nel caso un utente avesse un uso compulsivo del cellulare e riuscisse a scaricare la batteria, non ci sarebbero comunque problemi, perché Motorola Edge 30 Ultra è dotato di una ricarica da 125 watt, che permette di andare da 0 a 100% di autonomia nel tempo record di circa 20 minuti.

Molto belle anche le finiture del nuovo cellulare Moto, che ha uno schermo OLED con bordo curvo da 6.7", con una frequenza di aggiornamento altissima da 144 hz, significa che i movimenti sul display sono estremamente fluidi.

Sulla parte frontale, c’è una selfie cam potentissima, da 60 mpx, mentre sul retro il sensore principale si accompagna ad uno zoom da 12 mpx e un grandangolo da 50 mpx.

A completare la descrizione di Motorola Edge 30 Ultra ci sono la memoria da 128 o 256 gb e gli 12 GB di RAM, anche se in Italia si trova solo la versione 12/256, che viene proposta ad un prezzo di 799 euro, cifra che sottolineiamo non perché vogliamo sostituirci al marketing di Motorola, ma perché rappresenta un segno distintivo importante, in un mercato in cui i top galleggiano tutti intorno (o sopra) i 1.000 euro.

Motorola Edge 30 Ultra

Volendo raccontare come è fatto Motorola Edge 30 Ultra, bisogna soffermarsi per un attimo anche sul software: Motorola ha scelto di usare la versione più “pura" di Android, ma forse questa decisione non paga più come un tempo, quando la versione “stock" del sistema operativo garantiva estrema velocità, rispetto a quelle personalizzate. Oggi il rischio è che questa versione di Android trasmetta una sensazione di prodotto “cheap", forse è tempo per Motorola di sviluppare una propria personalità, magari creando un vero ecosistema (anche grafico) con il mondo di Lenovo, a cui oggi appartiene.

Motorola Edge 30, tripla fotocamera da 50 mpx, display OLED da 6.5 pollici.

Motorola Edge 30, tripla fotocamera da 50 mpx, display OLED da 6.5 pollici.

Come funziona il sensore da 200 mpx di Motorola Edge 30 Ultra

Non c’è nella da dire sulla qualità delle foto di Motorola Edge 30 Ultra. Gli scatti sono splendidi su tutti i fronti e (quando scattati con il sensore principale da 200 mpx), sono in grado di offrire soddisfazioni anche nei contesti più difficili, in particolare quelli con buio e contrasti forti.

Uno scorcio di Bergamo Alta

Si vede la differenza tra un sensore da 50 mpx e questo da 200 mpx? In tutta onestà, no. O meglio, non si vede a occhio nudo, per le soluzioni chiamate “punta e scatta", le più usate da tutti gli utenti, quando si vive una sensazione che si vuole catturare, si toglie il telefono dalla tasca, si inquadra e si immortala l’attimo.

Però bisogna sottolineare che la disponibilità di 200 mpx apre un sacco di possibilità per coloro che vogliono qualcosa di più e sono in grado di lavorare anche sfruttando i parametri professionali, governando manualmente tutti i parametri di uno scatto, anziché affidarsi al lavoro del processore della fotocamera.

Piazza Vecchio a BergmoFonte foto: MisterGadget.Tech

Se si fanno scatti in condizioni “ideali", con molta luce, il risultato è semplicemente superlativo, il livello qualitativo che viene raggiunto da questo sensore da 200 mpx, in collaborazione con il processore, è assolutamente di altissimo livello. Con gli scatti notturni, invece, dipende dal contesto e dalla mano di chi scatta.

Scorcio notturno di bergamo Alta

Il risultato è decisamente diverso quando si usano grandangolo e zoom, che non hanno la stessa vitalità dei colori e la stessa precisione negli scatti notturni.

La fotocamera da 200 mpx è ottima, ma non è l’unico pregio di Motorola Edge 30 Ultra

Per realizzare la recensione di Motorola Edge 30 Ultra abbiamo speso qualche settimana con il potentissimo smartphone Moto, durante le quali abbiamo potuto apprezzare la qualità della sua fotocamera, che però non è il suo unico punto di forza.

Se oggi ci chiedessero se la sola fotocamera da 200 mpx possa essere un motivo per acquistare Motorola Edge 30 Ultra, probabilmente la nostra risposta sarebbe negativa, ma perché siamo convinti che ci siano molteplici ragioni per farlo, a partire dal suo prezzo molto competitivo rispetto agli altri top di gamma del mercato. Quello che ci ha stupiti nel corso di queste settimane e in particolare la straordinaria velocità del suo software: Motorola Edge 30 Ultra trasmette in ogni momento una sensazione di rapidità e di reattività, che pochissimi altri prodotti possono garantire. Oltre i 200 mpx c’è di più.

 

 

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963