controller ps4 Fonte foto: Roobcio / Shutterstock.com
VIDEOGIOCHI

PS5 e Xbox Series X: i prezzi dei giochi saranno più elevati

Il prezzo dei videogame di PlayStation 5 e Xbox Series X è destinato a salire e a raggiungere nuovi record. Ecco quanto costeranno

Brutte notizie per i gamer: i prezzi dei videogiochi per le console netx-gen, cioè per la Xbox Series X e per la PlayStation 5, saranno più alti di quelli delle console di generazione precedente. Probabilmente l’aumento sarà intorno ai 10 dollari a titolo.

Ne è convinto Yoshio Osaki, presidente e CEO di IDG Consulting (società di ricerca specializzata nel mercato dei videogiochi), che ne ha parlato con Christopher Dring su GamesIndustry.biz. Secondo Osaki l’incremento di prezzo sarebbe più che giustificato e, anzi, sarebbe inferiore sia all’aumento registrato negli ultimi anni in altri mercati verticali dell’intrattenimento, sia all’aumento dei costi di produzione dei videogiochi. Secondo Osaki, infatti, dal 2005 ad oggi il costo di sviluppo di un videogame è cresciuto anche del 300%, mentre il prezzo di vendita non è affatto salito. A confermare le previsioni di Osaki ci ha già pensato 2K Sports, presentando il nuovo NBA 2K21 ad un prezzo di 10 dollari superiore rispetto a NBA 2K20.

Prezzi alti per tutti

Il ragionamento di Yoshio Osaki è semplice: sul mercato americano rispetto al decennio scorso i prezzi dei biglietti del cinema sono cresciuti del 39%, il prezzo dell’abbonamento a Netflix è cresciuto del 100%, il costo di un abbonamento alla Tv via cavo è cresciuto del 105%. Perché mai non dovrebbe crescere anche il prezzo dei videogiochi? Anche perché creare un videogioco è un’impresa sempre più impegnativa, con costi di sviluppo ormai alle stelle. Final Fantasy VII, uscito nel 2007, costò 114 milioni di dollari. Call of Duty: Modern Warfare 2, pubblicato nel 2009, costò 250 milioni di dollari.

Quando costeranno i giochi per PS5 e Xbox Series X

E’ sempre Yoshio Osaki a spiegare cosa ci possiamo aspettare, in quanto a prezzo di vendita, dai giochi di nuova generazione: “IDG lavora fianco a fianco con i maggiori publisher e le nostre fonti indicano che altri sviluppatori stanno esplorando la possibilità di salire su altri livelli di prezzo per i giochi next-gen. Non tutti i giochi costeranno 69,99 dollari, ma quelli AAA come NBA K2 meriteranno questo prezzo più di altri“. Se questo scenario diventerà realtà, allora diventeranno più convenienti gli abbonamenti alle piattaforme online (sempre che non salgano di prezzo anche quelli). I videogiocatori occasionali, probabilmente, saranno quelli più colpiti dagli aumenti di prezzo mentre i “pro-gamers” passeranno in massa alle piattaforme in abbonamento, come PlayStation Now e Xbox Game Pass, per aver la libertà di giocare quando vogliono ai titoli che vogliono.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963