smartphone huawei Fonte foto: Karlis Dambrans / Shutterstock.com
ANDROID

Quanti smartphone Huawei si aggiornano alla EMUI 10? La lista

Huawei ha ampliato la lista di smartphone che riceveranno l'aggiornamento alla EMUI 10: ecco la lista completa e le possibili date di arrivo

19 Ottobre 2019 - Buone notizie per gli utenti Huawei. L’azienda cinese ha comunicato la nuova lista di smartphone che si aggiorneranno alla EMUI 10, la nuova interfaccia utente che porta con sé molte novità, sia sotto il punto di vista della grafica sia delle funzionalità. Secondo le ultime notizie dovrebbero essere ben 54 i modelli che riceveranno l’aggiornamento alla EMUI 10, compresi alcuni smartphone Honor.

Un numero così elevato di smartphone che riceveranno la EMUI 10 è un segnale forte da parte di Huawei, che nonostante i problemi causati dal blocco commerciale voluto da Trump, sta continuando a investire nel miglioramento del proprio software. Con la EMUI 10 l’azienda cinese ha fatto un grande passo in avanti, rendendo l’interfaccia utente più moderna e in linea con quanto richiesto dagli utenti. Dai primi test effettuati da alcuni utenti, gli smartphone ne hanno guadagnato in velocità e stabilita e soprattutto è stata implementata anche la modalità notte, presente di default su (quasi) tutte le applicazioni.

L’aggiornamento alla EMUI 10 verrà scadenzato nei prossimi mesi: i primi smartphone a ricevere la nuova interfaccia utente saranno i P30 (per i quali è già disponibile anche l’aggiornamento ad Android 10, perlomeno in versione beta), poi i Mate 20 e Mate 20 Pro. A seguire tutti gli altri. Per quanto riguarda il Mate 30 e Mate 30 Pro, non c’è ancora una data certa del loro arrivo sul mercato italiano, ma quando usciranno avranno sia la EMUI 10 sia Android 10.

Quali smartphone riceveranno l’aggiornamento alla EMUI 10

Una lista lunga e che comprende la maggior parte degli smartphone Huawei usciti negli ultimi ventiquattro mesi. L’azienda cinese ha voluto fare le cose in grande e dimostrare ai propri utenti che il supporto hardware è garantito a  lungo. Nelle settimane precedenti già vi avevamo fornito una lista dettagliata con tutti gli smartphone che riceveranno la EMUI 10, ma Huawei l’ha aggiornata con nuovi dispositivi, soprattutto di fascia media.

In totale gli smartphone Huawei e Honor che avranno la EMUI 10 saranno 54. Delle lista fanno parte tutti i top di gamma lanciati dalle due aziende, con alcune aggiunte molto importanti come ad esempio il Mate 20 Lite e alcuni modelli di tablet. Ecco una lista non esaustiva di tutti i dispositivi Huawei che riceveranno la EMUI 10.

  • Huawei P30
  • Huawei P30 Pro
  • Huawei P 30 Lite
  • Huawei Mate 20
  • Huawei Mate 20 Pro
  • Huawei Mate 20 Lite
  • Huawei Mate 20 X (5G):
  • Huawei Mate RS Porsche Design
  • Huawei P20/P20 Pro
  • Huawei P Smart
  • Huawei P Smart +
  • Huawei P Smart 2019
  • Huawei P Smart + 2019
  • Huawei P Smart Z
  • Huawei Nova 5T
  • Huawei Nova 5
  • Huawei Nova 5 Pro
  • Huawei Nova 5i
  • Honor Nova 5 Pro
  • Honor Nova 4
  • Honor Nova 4e
  • Huawei Mate 10
  • Huawei Mate 10 Pro
  • Huawei Enjoy 10 Plus
  • Huawei MediaPad M6 10.6
  • Huawei MediaPad M6 8.4
  • Honor 10
  • Honor V10
  • Honor 8X
  • Honor 9X/9X Pro
  • Huawei Enjoy 9S
  • Honor 20/20 Pro
  • Honor V20
  • Honor Magic 2
  • Honor 10 Youth Edition
  • Honor 20i

Cosa cambia con la EMUI 10

Su questo aggiornamento Huawei punta molto, per diversi motivi. Da un lato è un segnale forte ai propri utenti: il ban Huawei non bloccherà lo sviluppo software dell’azienda. Né adesso né nei prossimi mesi/anni. Dall’altro lato, invece, Huawei dimostra di saper ascoltare i propri utenti e di rinnovare la propria interfaccia, che aveva subito molte critiche.

Cosa cambia con la EMUI 10? In primis c’è stato un pesante restyling grafico, con tutto il set di icone che è stato cambiato e reso più simile allo stile Android. Sono state aggiunte anche delle nuove gesture per poter controllare lo smartphone con una sola mano. Altra novità molto interessante è l’introduzione della modalità notte. Rispetto ad altre aziende, però, Huawei non ha utilizzato il nero, ma un blu molto scuro, che secondo l’azienda cinese garantisce una maggior facilità di lettura.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963