Libero
Acqua, gli accorgimenti per non sprecarla Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Risparmiare fino a 80 litri di acqua al giorno è possibile: i trucchi per la casa

Risparmiare a casa tanti litri di acqua ogni anno non è una missione impossibile, basta ricordare alcuni accorgimenti per evitare sprechi

L’estate è cominciata da pochi giorni, ma in realtà in Italia se n’è avuto il "sentore" molto prima, con un finale di primavera a dir poco rovente. La siccità sta diventando un problema sempre più urgente, come testimoniato dal prosciugamento del Po, una situazione che sta suggerendo di non sprecare più nemmeno una goccia d’acqua.

Forse non tutti lo sanno, ma ci sono dei piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni che possono fare la differenza da questo punto di vista, con il risultato finale di un bel risparmio di risorse, che farà bene a noi ma soprattutto all’ambiente. Possono sembrare dei consigli scontati, ma spesso ci si dimentica di cominciare proprio dalle cose più semplici.

Secondo un vecchio proverbio, l’acqua non ammala, non indebita e non rende ubriachi, quindi meriterebbe un po’ più di rispetto. Con alcune azioni alla portata di tutti, se ne possono risparmiare ben 6mila litri ogni anno nel caso di una famiglia composta da tre persone. Ma cosa si deve fare nel concreto? Il primo suggerimento è quello di non tirare lo sciacquone del water in ogni occasione. In questo modo si possono risparmiare 10 litri d’acqua, mentre sono molti di più quelli che è possibile preservare quando arriva il momento di lavare i denti. Lo fanno tutti, dalle due alle tre volte al giorno e l’errore è sempre lo stesso, quello di lasciare aperto il rubinetto.

Doccia al posto del bagno

Secondo Arpa, spazzolare con il rubinetto chiuso fa davvero la differenza. Nello specifico si possono risparmiare ben 30 litri di acqua e non è davvero poco di questi tempi, visto che molte città italiane rischiano seriamene di rimanere a secco. Rimanendo sempre nello stesso ambiente della casa, la doccia dovrebbe essere preferita al bagno. In estate viene voglia di rinfrescarsi di continuo, ma è sufficiente una doccia di cinque minuti per ottenere questo risultato. Riempire invece la vasca è controproducente, tanto è vero che si riescono a mettere al sicuro circa 70 litri d’acqua ogni anno se non si opta per questa scelta.

Come lavare i piatti

E che dire del lavaggio dei piatti? Magari dopo un bel pranzo o una cena non si ha voglia di mettersi davanti al lavabo e di usare il detersivo, preferendo di gran lunga la lavastoviglie. Questo elettrodomestico è senza dubbio molto utile e riduce i tempi di pulizia, inoltre evita gli sprechi di acqua. Dai calcoli effettuati dall’Università di Bonn, ha il vantaggio di far risparmiare 88 litri ogni anno rispetto al lavaggio a mano, quando il rubinetto viene lasciato aperto a lungo.

Un altro elettrodomestico che può contribuire alla tutela idrica è la lavatrice, da azionare solamente quando è a pieno carico, privilegiando la modalità "eco".

Se questi consigli sull’acqua non sembrano ancora abbastanza, se ne possono citare altri due. Quando si lavano le verdure, ad esempio, dovrebbero essere lasciate a mollo invece che sotto l’acqua corrente. Basta munirsi di una pratica vaschetta e il gioco è fatto, con un risparmio annuo (sempre per una famiglia di tre persone) pari a 4500 litri. Infine, chi ha un orto o delle piante, dovrebbe ricordare di riutilizzare acqua già usata per innaffiare, proprio come quella impiegata per le verdure. Non resta che mettere in pratica tutto questo per rendersi conto dei vantaggi.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963