Libero
TECH NEWS

Samsung cambia ancora idea sui suoi chip per smartphone

I chip Samsung Exynos, secondo le ultime indiscrezioni, saranno rinominati in "Dream Chip": un modo per far dimenticare qualche flop recente e ridare spinta al brand coreano

samsung exynos Fonte foto: Samsung

Che i processori Samsung Exynos siano uno dei principali investimenti per il futuro del colosso sudcoreano, non ci sono dubbi. E visto che questi chip andranno ad equipaggiare molti dei prossimi smartphone e tablet Samsung, è logico che il pubblico e gli addetti ai lavori siano molto interessati a eventuali cambiamenti nella gestione della divisione chip del produttore.

Di recente, ad esempio, su X ha fatto capolino l’indiscrezione secondo cui il colosso della tecnologia avrebbe intenzione di cambiare nome ai suoi processori, causando dunque una certa confusione tra gli utenti e tra gli addetti al settore: come si chiameranno i prossimi chip di Samsung e, soprattutto, saranno diversi e migliori rispetto agli attuali Exynos?

Samsung Exynos, il presunto rebranding

Come ben noto, il nome Samsung Exynos è stato utilizzato dall’azienda sudcoreana per i suoi processori sin dal lontano 2011, quando il chip ha fatto la sua comparsa sul Samsung Galaxy S2.

Poche ore fa, su X, il leaker @oreXda ha affermato che sarebbe in atto un’operazione di rebranding di questi componenti e che i futuri Exynos prenderanno il nome di “Dream Chip“.

Chiaramente, @oreXda non può essere considerato una fonte affidabile al 100% e dopo un altro paio di tweet dove l’account ha cercato di dare credito all’indiscrezione condivisa, è successo qualcosa di prevedibile: la smentita ufficiale da parte di Samsung.

Exynos, le dichiarazioni di Samsung

La risposta alle sempre più pressanti domande su questo presunto cambiamento di nome ai chip Exynos è arrivata direttamente da Samsung, che ha chiarito la cosa dicendo: “Le voci sul rebranding non sono vere. Per vostra informazione, il nuovo nome citato è semplicemente la denominazione di un progetto interno“.

Nonostante le smentite ufficiali, però, è anche vero che le indiscrezioni su questo presunto “Dream Chip” circolano sul web già da diverso tempo e, con buone possibilità, fanno riferimento al nuovo processore Samsung Exynos 2400, presentato a ottobre ma destinato ai prossimi Samsung Galaxy S24, in arrivo a gennaio 2024.

Tuttavia i rumor su un possibile rebranding, erano nell’aria già da qualche anno, da quando molti utenti hanno mosso pesanti critiche contro Samsung per i suoi Exynos 2200.

Come ben noto, questi processori al loro arrivo a bordo dei Galaxy S22 hanno dato diverse preoccupazioni all’azienda sudcoreana, soprattutto per colpa delle temperature piuttosto elevate generate quando il chip è sotto sforzo. Un inconveniente risolto, alla fine, tanto è vero che lo stesso identico processore è stato inserito nel recente Samsung Galaxy S23 FE.

Perciò, a fronte di questa “cattiva reputazione” dei chip Exynos, in molti hanno ritenuto plausibile l’idea di un rebranding, cosa comunque ufficialmente smentita e che, salvo imprevisti, rappresenta ormai un capitolo chiuso.