Libero
android 12 Fonte foto: Karlis Dambrans / Shutterstock.com
ANDROID

Samsung Galaxy S22 sarà uno smartphone per pochi: ecco perché

Di Galaxy S22 non ce ne saranno molti in commercio, o almeno è quello di cui sono convinte delle fonti a conoscenza dei piani di Samsung: ecco la situazione

Le ultime indiscrezioni che arrivano da oriente sul conto dei Galaxy S22 non sono del tutto rassicuranti. Il motivo è che i top di gamma “in carica" della serie Galaxy non hanno certo brillato in termini di vendite, e dai chiacchiericci che arrivano dai bene informati traspare una certa consapevolezza da parte di Samsung.

Con un pizzico di rassegnazione, o magari di sano pragmatismo. Sì perché i Galaxy S22 potrebbero essere smartphone per pochi a causa del taglio alla produzione per cui avrebbero optato a Seul. Non avrebbe senso produrre più smartphone di quelli che il pubblico è disposto ad acquistare, e se le ricerche di mercato di Samsung indicano un trend di questo tipo, allora la scelta dell’azienda è del tutto comprensibile. Oppure è semplicemente una scelta obbligata dalla crisi dei chip scaturita dalla pandemia che non permette progetti “grandiosi", piuttosto di centellinare quei pochi componenti che si riescono a produrre in questo periodo.

Samsung modifica la produzione dei Galaxy S

Le ultime informazioni raccolte da The Elec svelano uno scenario assolutamente inedito. Samsung infatti avrebbe deciso, per la prima volta in assoluto da quando la gamma include tre modelli, quindi da Galaxy S10 in poi, di destinare ad una singola variante la metà o persino oltre della produzione totale prevista per l’intera serie.

La distribuzione ideale sarebbe quella che vede ciascuno dei tre modelli ricevere il 33% della produzione totale. Samsung, com’è normale che sia, distribuisce la capacità produttiva sul modello che ritiene essere il più gettonato. Bene: per le indiscrezioni, quello sarà Samsung Galaxy S22 “standard", cioè il più piccolo ed economico dei tre.

Peraltro Galaxy S22 viene indicato come ancora più compatto dell’attuale: la diagonale dovrebbe decrescere dai 6,2 pollici di Galaxy S21 ai 6,1 pollici di Galaxy S22. E si tratterebbe di una vera e propria tendenza, perché anche per Galaxy S22+ dovrebbe seguire la stessa direzione passando dagli attuali 6,7 pollici ai 6,6 pollici del 2022.

Samsung evidentemente ritiene che i 6,1 pollici siano le dimensioni perfette: la produzione totale della serie Galaxy S22, come dicevamo, dovrebbe riguardare per una cifra tra il 50 ed il 60% Galaxy S22 “standard", tra il 20 e il 30% Galaxy S22 Ultra (il quale dovrebbe assorbire i clienti Galaxy Note) mentre a Galaxy S22+ rimarrebbe la restante parte.

Per avere un’idea, al momento di pianificare la produzione di Galaxy S21, quindi l’anno scorso, Samsung decise questa ripartizione: 40% per Galaxy S21 e il 30% ciascuno per Galaxy S21+ e Galaxy S21 Ultra.

In calo le previsioni di produzione

Naturalmente le percentuali potranno cambiare in corso d’opera una volta che Samsung avrà venduto un numero sufficiente di unità da capire quale dei tre è effettivamente il modello più richiesto. Non va dimenticato, ad esempio, che il successo dei due Galaxy pieghevoli è giunto quasi inaspettato persino per Samsung. Ma adesso c’è da pianificare la produzione e, secondo i bene informati, a Seul avrebbero deciso in questo modo.

Così come c’è da pianificare quanta della capacità produttiva destinare alla serie. Ed evidentemente Samsung, forse scoraggiata dai numeri tutt’altro che scintillanti dei top di gamma attuali, non sembra riporre molta fiducia sui Galaxy S22: in totale ne saranno prodotti, si dice, 20 milioni, mentre l’anno scorso in questo periodo si decideva di produrre 26 milioni di Galaxy S21.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963