Libero
samsung galaxy watch Fonte foto: Samsung
WEARABLE

Samsung Galaxy Watch 4 sarà lo smartwatch più potente

Il lancio dei Samsung Galaxy Watch 4 è imminente, quindi sono arrivate altre informazioni sul loro conto: non solo potenza ma anche efficienza e prezzi "umani"

Avranno potenza da vendere Galaxy Watch 4 e Galaxy Watch 4 Classic, smartwatch di Samsung che con ogni probabilità verranno presentati l’11 agosto nel corso dell’evento annuale Galaxy Unpacked, dal quale verranno fuori anche Samsung Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3.

L’ultima indiscrezione sul chip dei due smartwatch fa ben sperare. Si prospetta un avvicendamento in “sala macchine": in pensione il chip Exynos 9110 che ha esordito ormai tre anni fa nel primo Galaxy Watch ed è stato poi impiegato anche nelle generazioni seguenti, benvenuto Exynos W920 sul quale ricadono grosse aspettative. La linea degli orologi intelligenti di Samsung si appresta infatti ad un passaggio epocale, ossia l’abbandono del sistema operativo Tizen sviluppato dalla stessa Samsung in favore di Android Wear. Significa che gli utenti potranno attingere da un bacino più ampio di applicazioni e potranno persino installare dei giochi, per cui l’hardware di precedente generazione avrebbe potuto andare facilmente in difficoltà mentre l’Exynos W920 dovrebbe garantire prestazioni adeguate.

La base tecnica di Samsung Galaxy Watch 4

Secondo le informazioni ottenute da sammobile.com, il chip Exynos W920 di Samsung Galaxy Watch 4 e Galaxy Watch 4 Classic dovrebbe essere 1,25 volte più rapido in termini di capacità di calcolo, quindi di “potenza bruta", e addirittura 8,8 volte più performante a livello grafico, il tutto rispetto al precedente chip Exynos 9110.

È sempre lo stesso portale a segnalare la probabile adozione di 16 GB di spazio di archiviazione e di 1,5 GB di memoria RAM. Serve familiarità con la questione per capire il livello di questi dati: gli smartwatch di Samsung hanno generalmente avuto 4 o 8 GB di memoria interna, mentre ha più senso rapportare la RAM al contesto degli smartwatch con Android Wear dove nei casi migliori si è arrivati ad 1 GB di RAM ma spesso si è rimasti al di sotto.

Atteso step importante sull’efficienza energetica

Al di là della potenza però, che è sì importante ma su uno smartwatch non lo è troppo, l’ambito su cui ci si aspetta un deciso passo in avanti è certamente quello dell’efficienza energetica, quindi dal bilanciamento tra prestazioni e consumi.

L’Exynos W920 di Samsung Galaxy Watch potrebbe dare una scossa sonora all’intero ambiente Android Wear e soprattutto a Qualcomm, il cui chip più recente – lo Snapdragon Wear 4100 – vien fuori da un processo produttivo a 12 nanometri mentre il W920 sarà a 5 nanometri. Questo significa tanta efficienza in più, e su dispositivi piccoli dalle batterie quasi irrisorie l’efficienza della base tecnica può fare la differenza in termini di autonomia.

Samsung Galaxy Watch 4, prezzi e disponibilità

Contestualmente alle informazioni di natura tecnica è giunta un’altra indiscrezione che tocca un altro passaggio saliente di Samsung Galaxy Watch 4, il prezzo. Di mezzo c’è Amazon Canada, che per qualche minuto ha lasciato online le pagine relative ai due smartwatch di Samsung, con tanto di disponibilità e di prezzi.

Se le informazioni andate erroneamente online sono accurate, i Galaxy Watch 4 saranno disponibili dal 27 agosto (almeno in Canada) alle cifre seguenti:

  • Samsung Galaxy Watch 4, versione da 40 mm: 310 dollari canadesi, circa 210 euro
  • Samsung Galaxy Watch 4, versione da 44 mm: 347 dollari canadesi, circa 235 euro
  • Samsung Galaxy Watch 4 Classic, versione da 42 mm: 428 dollari canadesi, circa 290 euro
  • Samsung Galaxy Watch 4 Classic, versione da 46 mm: 464 dollari canadesi, circa 315 euro

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963