Libero
SMART EVOLUTION

I dispositivi indispensabili per rendere intelligente la tua casa

Quello della smart home è un settore che può cambiare il modo in cui viviamo la casa: ecco cosa serve per iniziare con la domotica e quali prodotti scegliere.

Quello della smart home, la casa intelligente piena di dispositivi connessi a Internet, non è solo un trend commerciale: è un nuovo modo di vivere in casa, dove ultimamente passiamo sempre più tempo anche per lavorare. Rendere la casa smart vuol dire anche renderla comoda e farci risparmiare tempo grazie ad elettrodomestici intelligenti, che lavorano per noi.

Ma vuol dire anche risparmiare energia, grazie a termostati smart connessi con le previsioni meteo e grazie a lampadine intelligenti che regolano l’intensità della luce in base a quella ambientale, o che si spengono del tutto, grazie ai sensori di presenza grazie ai quali sanno se la stanza è vuota. Tutto questo, come ormai abbiamo imparato, ruota intorno ad un ottimo router e ad uno smart speaker e, soprattutto, alla scelta di fondo dell’utente tra un assistente digitale e l’altro. Chi ancora non avesse chiaro come fare questa scelta, prima di continuare a leggere questo articolo, può approfondire l’argomento con la nostra guida agli assistenti vocali e agli smart speaker.

Smart Home: lampade e prese intelligenti

Il primo passo dentro il mondo della smart home da parte di moltissimi utenti è l’acquisto di una spina smart o di una lampadina intelligente. Questi dispositivi sono il primo assaggio di cosa può fare una casa smart: si connettono all’hub, se non hanno la connessione Wi-Fi, o direttamente allo smartphone o allo smart speaker e possono essere comandati a distanza (persino da fuori casa, se hanno il Wi-Fi).

Di lampadine smart il mercato ne offre ormai a centinaia, le uniche differenze sono la compatibilità con Amazon Alexa o Google Assistant (o entrambi) per ricevere i comandi vocali, il tipo di connessione (da preferire sempre quelle Wi-Fi, anche se costano di più) e, naturalmente, il tipo di lampada, la potenza e il colore.

I due tipi più diffusi sono le classiche lampadine a bulbo e le strisce LED, i colori principali sono il bianco caldo, il bianco freddo e poi “RGB“, “RGBW" e “RGBCW“. Le ultime tre sigle stanno per “Red, Green, Blue“, “Red, Green, Blue, Warm" e “Red, Green, Blue, Warm, Cool" e significano rispettivamente: rosso, verde e blu (si può scegliere uno di questi colori per volta), rosso, verde, blu e bianco caldo e, infine, rosso, verde, blu, bianco caldo e bianco freddo. La scelta di colore è prettamente una questione di design e di arredamento.

Striscia LED Smart WiFi RGB – Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant

Striscia LED Smart WiFi RGB – Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant

Lampadine WiFi RGB 10W – Attacco E27 – Dimmerabile Multicolore e Bianco Caldo – Compatibile con Amazon Alexa e Google Home

Lampadine WiFi RGB 10W – Attacco E27 – Dimmerabile Multicolore e Bianco Caldo – Compatibile con Amazon Alexa e Google Home

Lampadina WiFi Intelligente 10W – Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant – Dimmerabile Luce Calda

Lampadina WiFi Intelligente 10W – Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant – Dimmerabile Luce Calda

Lampadina WiFi Intelligente 10W – Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant – Luce Calda, Fredda e RGB

Lampadina WiFi Intelligente 10W – Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant – Luce Calda, Fredda e RGB

Le prese smart, invece, si dividono soprattutto in prese singole e multipresa (le cosiddette “ciabatte smart“). I parametri da valutare sono la compatibilità, la potenza massima assorbita (da non superare mai, altrimenti si brucerebbero) e la connessione: anche in questo caso consigliamo il Wi-Fi invece del Bluetooth, perché non richiede un hub aggiuntivo.

Le ciabatte, quasi sempre, danno la possibilità di accendere e spegnere ogni singola presa in modo indipendente (e quindi di programmarle, tramite Alexa o Assistant) e a volte hanno anche alcune porte USB, anch’esse programmabili da remoto (ma di solito tutte insieme, non una ad una).

TP-Link Presa Intelligente WiFi – Compatibile con Amazon Alexa e Google Home -2300W

TP-Link Presa Intelligente WiFi – Compatibile con Amazon Alexa e Google Home -2300W

Prese e ciabatte smart possono rendere intelligenti e programmabili anche piantane e lampade da tavolo che smart non sono. Se invece vogliamo rendere smart una luce a soffitto l’unica opzione disponibile è quella di comprare una lampadina connessa, come quelle appena descritte.

Smart Home: videocamere e sistemi di sicurezza

La domotica non solo può rendere più comoda la casa, ma può renderla anche più sicura grazie alle videocamere IP smart e ad altri sistemi di sicurezza, come i sensori anti intrusione, anti fumo e anti monossido di carbonio.

Le videocamere IP sono un forte deterrente contro i topi d’appartamento e ne esistono di diversi tipi, sia cablate che wireless. Un impianto di sicurezza completo prevede anche un registratore digitale per salvare le riprese, che può essere il cuore smart dell’impianto permettendone il controllo remoto e che eventualmente può essere sostituito da un sistema di registrazione in cloud, su un server remoto.

Chi non ha molta esperienza in questo settore ha due scelte: o si rivolge ad un installatore professionista oppure compra un kit di videosorveglianza già pronto. Nel secondo caso i prezzi possono variare moltissimo, in base alla risoluzione, numero e qualità delle videocamere e alle funzioni del registratore. Si parte da poco più di 100 euro (per prodotti solitamente senza hard disk per registrare, da aggiungere dopo l’acquisto) ma si possono superare tranquillamente i 1.000 per i prodotti migliori.

Kit videosorveglianza Wi-Fi – 4 telecamere e registratore senza hard disk

Kit videosorveglianza Wi-Fi – 4 telecamere e registratore senza hard disk

Kit videosorveglianza Wi-Fi – 8 telecamere e registratore con hard disk da 2 TB

Kit videosorveglianza Wi-Fi – 8 telecamere e registratore con hard disk da 2 TB

Kit videosorveglianza Wi-Fi – 4 telecamere risoluzione 4K con registrazione in cloud

Kit videosorveglianza Wi-Fi – 4 telecamere risoluzione 4K con registrazione in cloud

Smart Home: i sensori intelligenti

I sensori smart che possono essere connessi alla smart home sono anch’essi infiniti: si va dai termostati, da collegare alla caldaia o al condizionatore per ottimizzare la climatizzazione, ai rilevatori di movimento/intrusione, passando per i rilevatori di apertura delle porte e finestre, per quelli anti allagamento, anti fumo, anti monossido di carbonio.

Ognuno di questi sensori può essere configurato o per far scattare una azione (esempio tipico: il sensore rileva una intrusione e scatta l’allarme) o per monitorare la casa (esempio tipico: leggo da remoto una temperatura bassa in casa e accendo da remoto i riscaldamenti). Questo tipo di prodotti è molto meno “consumer" dei precedenti ed è di solito destinato agli installatori professionisti. Ad esempio quasi nessuno è direttamente compatibile con Alexa o Assistant, ma può diventarlo tramite l’app inclusa.

Allarme fumo e CO, con display LCD

Allarme fumo e CO, con display LCD

Sensore Porta e Finestra WiFi, App per Smartphone

Sensore Porta e Finestra WiFi, App per Smartphone

Sensore di inondazione TELLUR WiFi Smart, App per Smartphone

Sensore di inondazione TELLUR WiFi Smart, App per Smartphone

Termostato Wifi per Caldaia a Gas – Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant

Termostato Wifi per Caldaia a Gas – Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant

Smart Home: il router giusto

Come dovrebbe essere ormai chiaro a tutti coloro che stanno iniziando a chiedersi come rendere smart la propria casa, quindi, i dispositivi che si possono connettere a Internet dentro un solo appartamento sono decine. Tutti questi device, se non sono connessi ad un hub, passano dal router Wi-Fi per essere gestiti da un software in cloud.

Ciò vuol dire che serve un ottimo router per avere una smart home efficiente, altrimenti prima o poi uno o più dispositivi inizieranno a dare problemi. Scegliere un router ottimizzato per la domotica è quindi molto importante.

Guardando al futuro, vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento sui router Wi-Fi 6 di ultima generazione prima di scegliere il prodotto che fa per voi. Chi non avesse voglia o tempo di farlo, però, può trovare qui sotto alcuni prodotti consigliati.

Router Wi-Fi 6 mesh dual-band Amazon eero 6

Router Wi-Fi 6 mesh dual-band Amazon eero 6

Router Wi-Fi 6 mesh Netgear Nighthawk MK63 (kit con 1 satellite)

Router Wi-Fi 6 mesh Netgear Nighthawk MK63 (kit con 1 satellite)

Router Wi-Fi Xiaomi Mi AX3600

Router Wi-Fi Xiaomi Mi AX3600

TP-Link Archer AX10 AX1500 Wi-Fi 6 Router Gigabit Dual Band

TP-Link Archer AX10 AX1500 Wi-Fi 6 Router Gigabit Dual Band

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963